fbpx

Archivio Tag: fikbms

12 ori, 7 argenti, 5 bronzi – Interregionale Sud Italia FIKBMS

Campionati Interregionali FIKBMS Sud Italia

Ci si prepara i borsoni, le protezioni e il pranzo a sacco, la sera prima. Qualcuno più o meno volontariamente, ricorre a qualche forma di “scaramanzia”: quel pantaloncino, quella felpa piuttosto dei guanti rispetto agli altri.

Eh di questo uno in più? Beh si mettiamolo, non si sa mai?-

A pensarci bene, più di scaramanzia, quello di tutte le sere pre-gara, è
più un rito e i riti si sa hanno la funzione di rafforzare il senso di appartenenza al gruppo e di sottolineare il prestigio e l’importanza di quello che stiamo per fare.

Partiamo presto, qualcuno dorme, i più piccoli fanno un tremendo baccano piacevole, qualcuno ride, qualche altro, i più tesi, guarda nel vuoto.

Partono arrivano a Barletta al Paladisfida e continuano ad affermarsi i Nostri Fighter: gli atleti dell’Accademia delle Arti Marziali e Sport da Combattimento.

Campionati Interregionali FIKBMS Sud Italia

Tra i circa 500 atleti che hanno partecipato al campionato, nelle gremite categorie, si distinguono gli atleti della “scuderia Lucana” che portano a casa un bottino ricchissimo.

Oro per Giuliano Marzano nella categoria -69kg light contact e fuori al primo turno nella Kick Light, da ricordare che Giuliano è un’atleta già qualificato ai Campionati Nazionali di Low Kick Contatto Pieno nella categoria -67kg.

Oro per Samuele Colucci nella categoria -74kg light contact e Bronzo nella disciplina Kick Light, dove l’atleta lucano ha dovuto affrontare nel suo unico incontro, Dell’Olio Antonio, atleta di Punta della Nazionale, già Campione del Mondo 2018.

Nella categoria OldCadet, -40kg Oro per Luca Lovallo solo in categoria, Lovallo decide di combattere nella categoria superiore, dove disputa un match bellissimo purtroppo senza risultato.

Negli junior/senior due gli atleti schierati nella -60kg: Michele Mancinelli e Giovanni Di Feo. I due, giovani ma determinati, acerbi ma grintosi, concludono al meglio questa loro esperienza agonistica insieme ad
Aiello Blasi Gioele e Zaccagnino Leonardo che partendo da lontano (in 20 gli atleti della categoria +60kg, la più gremita della seconda fase del Sud Italia), non riescono a superare gli ottavi.

Un oro ed un argento nel femminile per Nives Aiello Blasi, nel dimostrativo e nella categoria -55kg. Appena passata nella categoria seniores BMN, Nives ha così accesso al Criterium ed alla selezione per i Campionati Italiani.

Doppio Oro per Rutigliano Carmine e Dilernia Francesco Pio (bronzo nel Point), i due atleti accompagnati all’angolo dal M. Savino Di Bisceglie,
conducono i match mostrando la loro giovane ma grande esperienza.

Negli Young Cadet +45 kg GAV Simone Fabrizio, insieme a Gabriele Guglielmi, pur dopo aver condotto due bellissimi match, prendono la medaglia di Bronzo, in una categoria di peso (essendo i più leggeri) troppo svantaggiosa per loro.

Nella categoria Young Cadet femminile brillano Viola Monaco e Marika Telesca rispettivamente Oro e Argento.

Nei giovanili una bellissima esperienza, non priva di risultato, quella dei più piccoli:
Lorenzo Monaco -24 kg Argento
Gabriel Guma -30kg Argento
Emanuele Colella -30kg Oro
Antonio Di Bianco -33 kg Argento
Cristiano Chiriac Bucur -36kg bronzo
Romano Antonio +36kg Argento
Cuccovillo Francesco +36 kg Oro.

Archiviano anche la trasferta Pugliese, nella Kickjitsu (Settore Shootboxe-Mma), due fantastiche ed emozionanti prestazioni, quelle di Donatello Angerame e Corrado Esposito che colpiscono, proiettano, passano la guardia e finalizzano i propri avversari conquistando altre due preziose Medaglie d’Oro (entrambi nel primo minuto di gara).

Felicissimo il presidente Telesca Bartolo, per questo successo dichiara:

“Ad arricchire il lavoro del direttore tecnico Massimiliano Monaco, quello dei nostri indispensabili tecnici Serena Lamastra, Alfredo Falconieri e tutti i ragazzi del nostro Team, che continuano la tradizione del Maestro Gianni Befà, pioniere della Kickboxing Lucana. Un grazie ai Tecnici ed ai volontari della nostra Associazione, a tutti gli sponsor, gli amici, i genitori ed agli appassionati che ci sostengono, al nostro delegato regionale Biagio Tralli e infine, voglio ringraziare anche i signori medici ed il personale del Centro di Medicina dello Sport di Potenza che in ogni occasione, si fanno in quattro per noi e per tutti gli sportivi del capoluogo, talvolta andando oltre il limite delle loro possibilità, proprio come lo Sport insegna.”

Presidente Bartolo Telesca – Accademia delle Arti Marziali

Marzano bronzo in prima serie al Criterium | Seminario di “Point Fighting” con il Team Barrus | Next step: 2a fase Interregionale Sud, Barletta

Una settimana intensa per l’Accademia tra il Criterium al Playhall di Riccione e il seminario di point fighting con il M° Roberto Montuoro e tutto il “Team Barrus”

Il giorno 9 febbraio si è svolto presso il “Playhall” di Riccione il Criterium FIKBMS valevole per le qualificazioni ai campionati nazionali assoluti di kick boxing.

Brillante esordio per il nostro Giuliano Marzano nella prima serie “low kick” -67,5 kg contatto pieno. Match tiratissimo fin dall’inizio scambi veloci e precisi scambi veloci duri e precisi da parte di entrambi gli atleti che finiscono entrambe le riprese in pareggio. In caso di parità assoluta, il regolamento prevede il sorteggio casuale del vincitore da parte del computer di gara, regola che vede trionfare l’avversario: Giammarco Vettraino.


Strappiamo un Bronzo, perché solo 4 in categoria, e la classificazione ai Campionati Italiani.
Non si esalta una prestazione quando non si vince, per evitare di creare false convinzioni negli atleti, per non confondere il “pubblico” appassionato, per il rispetto degli avversari che si affrontano e perché TU Giuliano Marzano non ne hai bisogno.
Con un mix di Amaro in bocca, soddisfazione, rabbia e voglia di fare meglio, analizziamo serenamente i nostri risultati e ci concentriamo sulla prossima competizione.

il DT Massimiliano Monaco

Commenta così la trasferta il M° Massimiliano Monaco, contento comunque della qualificazione alle nazionali essendo in 4a posizione.

Soddisfatti anche i M° Alfredo Falconieri e M° Bartolo Telesca, anche loro colpiti dalla tenacia del nostro Giuliano che torna ancora più motivato ad allenarsi.

Alfredo Falconieri - Massimiliano Monaco - Giuliano Marzano - Bartolo Telesca

Presente al suo angolo anche il DT della Nazionale Italiana, soddisfatto anche delle prestazioni del suo team Dynamic Center Matera, che conquista ben 7 ori, 2 argenti e 5 bronzi.

I risultati nel dettaglio:

Gravela Antonio -57 Kg K-1 Junior primo classificato
Montemurro Mattia -57 Kg Low Kick Junior secondo classificato
Vivilecchia Alessio -60 Kg Low Kick Junior primo classificato
Musto Antonio -63.500 Kg Low Kick Junior primo classificato
Musto Donatello -71 Kg Low Kick Junior terzo classificato
Di Pede Eugenio -71 Kg Low Kick Junior terzo classificato
Ruggieri Claudio -75 Kg Low Kick Junior primo classificato
Alla Stiven +91 Kg Low Kick Junior primo classificat

Con il successo ai campionati italiani questi atleti potranno indossare la divisa azzurra per prendere parte ai campionati europei di Budapest che si svolgeranno a fine agosto 2019.

Al Criterium hanno partecipato anche tre atleti senior. Di seguito i risultati ottenuti.

Montemurro Vito -57 Kg Low Kick terzo classificato
Andrulli Danilo -67Kg K-1 primo classificato
Debora Fiorino -65 Kg Low Kick terza classificata

Con il successo ai campionati italiani questi atleti potranno indossare la divisa azzurra per prendere parte ai campionati mondiali di Sarajevo Bosnia ed Erzegovina 2019.

Nella Coppa del Presidente sono stati schierati altri tre atleti. Di seguito i risultati ottenuti.

Sacco Andrea -54 Kg Low Kick primo classificato
Andrisani Damiano -57 Kg Low kick secondo classificato
Bruno Marco +91 Kg Low Kick terzo classificato

Sono soddisfatto dei risultati ottenuti anche se alcuni di loro dovranno ancora migliorare per poter vestire la divisa della Nazionale.

DT della Nazionale – Biagio Tralli

Seminario di Point Fighting a Potenza

Il M° Roberto Montuoro e il M° Luigi Petito insieme al Team Barrus inaugurano l’apertura del nuovo settore

Il “Point” è una delle discipline della #kickboxing, probabilmente la più dinamica, che su proposta del nostro DT Massimiliano Monaco abbiamo deciso di “abbracciare”, inserendola come proposta didattica all’interno del programma dell’accademia.

Il “Point” è una delle discipline della #kickboxing, probabilmente la più dinamica, che su proposta del nostro DT Massimiliano Monaco abbiamo deciso di “abbracciare”, inserendola come proposta didattica all’interno del programma dell’accademia.

Una prima lezione “introduttiva” che ha coinvolto adulti e kids, con una presentazione dei fondamentali “Regolamento e Posizione di guardia” insieme ad un allenamento pliometrico per sviluppare un aumento della potenza, rapiditià, esplosività, coordinazione motoria e precisione ed una spiegazione sul “blitz”, un’importante tecnica simile ad una stoccata e classica dello stile del point fighting.

Il mondo delle arti marziali è mooolto vario, sento parlare tanto di umiltà, rispetto, insegnamento delle regole ma poi tanti sfociano in arroganza, abuso e sicuramente con l’arrogarsi il diritto di scriversi regole proprie.
Poi vieni invitato da Massimiliano Monaco e ti si apre il cuore a vedere che tutto quello in cui credi C’È e allora “lavori” dandoti il più possibile senza risparmiarti, con il sorriso dentro e fuori e percepisci che tutto è in armonia.
Finisci l’allenamento e tutto si consacra con l’ospitalità che contraddistingue gli uomini di classe con una splendida serata a tavola, goliardica e cordiale.
Null’altro da aggiungere.
Non vediamo l’ora di tornare.

M° Roberto Montuoro

Parte dell’allenamento che registra il SOLD-OUT lo trovate sulla nostra pagina facebook!

Pronti per il 2a fase Interregionale Sud e King of the Ring (Trofeo della disfida)

A Barletta il prossimo 17 febbraio presso il Palasfida a Barletta (BA) l’Accademia convoca 24 atleti

Settimana intensa per la kickboxing lucana, di seguito gli atleti che parteciperanno alla competizione insieme agli atleti della Spartacus Boxe di Francesco Margiotta.

In bocca al lupo a tutti gli atleti! #FIGHTISOURLIFE

Non perderti tutte le news, i video degli incontri e le video pillole, SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK – Accademia delle Arti Marziali e Sport da Combattimento

Seminario di POINT FIGHTING con il M° Roberto Montuoro

Roberto Montuoro, classe ’73, napoletano DOC e con una grande esperienza di tecnico, allenatore ed atleta. Questo il suo curriculum in breve:

  • Tecnico federale FIKBMS (federazione italiana Kickboxing-Muay thai- shoot boxe)
  • Cintura nera 6º grado Kickboxing Fikbms
  • Cintura nera 3º Dan karate FIJLKAM
  • Presidente A.S.D. Hedonè Club
  • Vice Presidente A.S.D. NAK
  • Direttore tecnico nazionale italiana cadetti e juniores FIKBMS 2006-2015 Risultati agonistici Specialità Kickboxing
  • Atleta nazionale italiana FIKBMS per 12 anni
  • Tre medaglie di bronzo campionati mondiali WAKO
  • Due medaglie di bronzo campionati europei WAKO
  • Campione europeo professionisti WAKO 1995
  • 17 titoli nazionali FIKBMS Specialità karate
  • Oro campionati italiani universitari 1996 e 1998

Iscriviti al seminario!

Lunedì 9 febbraio 2019 – ore 18:00 – 20:00 palestra LevelUp Potenza

Il seminario fa parte di uno degli appuntamenti del percorso di formazione riservato agli atleti e agli iscritti all’Accademia delle Arti Marziali.

Il Seminario è frutto dell’impegno dei soci dell’accademia e realizzato grazie ai fondi della “Lotteria dell’Accademia 2019”

Gli atleti team Barrus si affiancheranno ai Maestri durante il percorso che vedrà altri appuntamenti nell’anno. Quello di lunedì vedrà protagonisti Francesco Lughetta e Mirko Crispo atleti di spicco internazionale all’attivo titoli italiani, presenze in azzurro e due medaglie di bronzo a squadre nella gara tra le più importanti al mondo: gli Irish OpenFine.

ISCRIZIONI CHIUSE

Muay Thai a Potenza!

Ritorna il tanto atteso appuntamento con il M° Itthipol Akkarsivorn

Week end all’insegna della MUAY THAI per gli atleti lucani che hanno preso parte al seminario del Maestro ITTHIPOL AKKARSIVORN, pluricampione di “Boxe Thailandese”, organizzato dal M. MONACO MASSIMILIANO e dallo staff dell’asd Accademia delle Arti Marziali e degli sport da Combattimento.

Muay Thai - Potenza - Itthipol
M° Itthipol Akkarsivorn aka “Khieo”

Nato a That Phanom in un villaggio nel nord-est della Thailandia, ITTHIPOL inizia la pratica della thai sotto la guida dello zio all’età di 10 anni.

Tra le sue conquiste il terzo posto nazionale nello stadio (dedicato alla Boxe Thailandese, il Lumpinee Stadium) più prestigioso della Thailandia, 5 titoli mondiali ed un intercontinentale.

Seminario di Muay Thai

Un Appuntamento ormai radicato se consideriamo che dalla prima volta sono passati ormai circa 16 anni da quando per la prima volta ospite a Potenza, AKKARSIVORN ha portato la MUAY THAI nel capoluogo.

Un’esperienza immensa quella trasmessa dal Maestro. Difficile il suo esordio. Una vita fatta di sacrificio. Tanta passione. Questi gli ingredienti che hanno permesso ad Itthipol di essere quello che è oggi. Un’icona sorridente di riferimento indiscussa di questa fantastica Arte, che con serietà, professionalità ed eccellente didattica, è riuscito a coinvolgere tutti i partecipanti alla sua lezione magistrale.

Ho iniziato a combattere a 10 anni, un po’ tardi per chi vive in Thailandia, dopo aver visto mio fratello perdere un incontro.
Ho preparato il mio primo match da solo, colpendo un sacco di iuta riempito di sabbia.
Ho perso alla seconda ripresa, in Thailandia anche da bambini si colpisce con tutto il corpo. Non ho ricevuto nessun premio di consolazione nonostante fossi un bambino e nessuna parola di conforto.

La sconfitta era una sconfitta e ho capito che la strada sarebbe stata lunga.

Itthipol Akkarsivorn
Bartolo Telesca - Massimiliano Monaco - Itthipol Akkarsivorn
Massimiliano Monaco – Itthipol – Bartolo Telesca

La Muay Thai, da noi occidentali chiamato spesso con il nome di Thai Boxe è lo Sport nazionale thailandese sin dai tempi antichi, si parla di circa 2000 anni. 

Senza un’adeguata preparazione atletica è letteralmente impossibile divenire un lottatore di Muay Thai e, infatti, a essa è dedicato almeno un terzo se non metà dell’allenamento. Un fighter deve possedere contemporaneamente resistenza aerobica e muscolare, forza esplosiva, precisione e velocità e un’enorme agilità. 
Nel Muay Thai del lignaggio Akkarsivorn si utilizza tutto il corpo come un’arma naturale per colpire e difendersi

Tutto è permesso, tranne i colpi ai genitali, protetti dalla conchiglia. Si utilizza una vasta gamma di percussioni in piedi e di tecniche di clinch.

La disciplina è nota come “l’arte delle otto armi” o “la scienza degli otto arti” perché consente ai due contendenti che si sfidano di utilizzare combinazioni di pugni, calci, gomitate e ginocchiate, quindi otto parti del corpo utilizzate come punti di contatto rispetto ai due del Pugilato, oppure ai quattro della Kick boxing, con un’intensa preparazione atletica e mentale che fa la differenza negli scontri a contatto pieno. 

La muay thai costituisce inoltre un fondamento per tutti gli atleti che volessero intraprendere lo studio dello Striking specifico per le MMA (Mixed Martial Art).

La Muay Thai in Basilicata

14 Aprile 2019 – “Brave Hercules” @ Policoro

Ad Aprile in programma il primo galá di Muay Thai FIKBMS “Brave Hercules” organizzato a Policoro dal M° Nicola Carella responsabile FIMT (Federazione Italiana Muay Thai) ed il responsabile regionale federale M° Biagio Tralli.

A proposito del Brave Hercules vi riproponiamo la chiacchierata con l’organizzatore Nicola Carella: Salve, mi chiamo Nicola Carella, ho 36 anni e sono il Direttore Tecnico dell’ ASD BLACK CORNER Muay Thai di Policoro. Dopo 13 anni vissuti a Parma come atleta e secondo Allenatore nel Team Mazzini, Team del leggendario Maestro Adriano “the Burma” Mazzini, nel 2014 torno a Policoro e dopo un anno fondo il Black Corner. Il tutto nasce dalla profonda passione per la Muay Thai che per me, come dico sempre ai miei ragazzi non è uno sport, ma uno stile di vita. Non è stato facile partire, la Thai era una disciplina sconosciuta ma con impegno e costanza sono riuscito a creare un punto di riferimento per molti ragazzi.

Salve, mi chiamo Nicola Carella, ho 36 anni e sono il Direttore Tecnico dell’ ASD BLACK CORNER Muay Thai di Policoro. Dopo 13 anni vissuti a Parma come atleta e secondo Allenatore nel Team Mazzini, Team del leggendario Maestro Adriano “the Burma” Mazzini, nel 2014 torno a Policoro e dopo un anno fondo il Black Corner. Il tutto nasce dalla profonda passione per la Muay Thai che per me, come dico sempre ai miei ragazzi non è uno sport, ma uno stile di vita. Non è stato facile partire, la Thai era una disciplina sconosciuta ma con impegno e costanza sono riuscito a creare un punto di riferimento per molti ragazzi.

Ad affiancarmi nella Muay Thai è invece l’allenatore Vincenzo Laviola. Ad un anno dalla nascita del Black Corner ebbi l’idea di organizzare un evento, per la prima volta portavo nella mia città un ring e tutti potevano assistere a dei veri e propri incontri. Cosi nacque il BRAVE HERCULES, la prima edizione fu in Piazza Heraclea all’interno dei Giochi della Magna Grecia, organizzato con il mio Amico Maestro Massimiliano Monaco, fu una vera e propria festa dello sport e ci furono oltre 30 incontri tra bimbi e match di Muay Thai Light. L’anno successivo nel 2016, spostai il Brave Hercules nella splendida cornice del Palaercole di Policoro e iniziai ad inserire un vero e prorpio galà serale con match di livello più alto e con atleti professionisti. L’evento ha avuto una crescita esponenziale diventando un vero e proprio appuntamento per gli amanti della Muay Thai. Ho cercato di apportare miglioramenti ogni anno e ho riservato sempre belle sorprese al pubblico. Sempre presente al mio fianco Master Clod Alberton, sicuramente un’icona e un riferimento Italiano per gli sport da combattimento. Nelle 4 edizioni precedenti al Brave Hercules hanno combattuto atleti di livello internazionale, per citarne alcuni penso a Claudio La Sorte, Lobascio, Della Caggia, Cardea, Mazareanu, Marcialis e l’atleta alfiere del Black Corner Giovanni Gallicchio che lo scorso anno ha conquistato il titolo di Campione Italiano -60 kg.

Quest’anno il Brave Hercules V sarà il 14 Aprile, al mattino e fino al pomeriggio avremo tanti match di Muay Thai e K1 light e classe C, mentre dalle 19 inizierà il Galà serale e ci saranno 9 Match tra atleti professionisti.

La Card è a buon punto, ho chiuso dei match con atleti tra i migliori del panorama italiano. Vi regalo solo un paio di anticipazioni, si affronteranno la fortissima ANTONELLA ZIZZI (Team D’Amico) e RACHELE RAGOSTA (Team Vivenzio), un match che si preannuncia esplosivo. E ancora ad incrociare i guantoni saranno PASQUALE AMOROSO (Team Vivenzio) contro MICHELE LOBASCIO (Team Sassanelli), un altro match che non vediamo l’ora di ammirare. Il resto della card la sveleremo nei prossimi giorni. In più quest’anno avremo un match per la CINTURA ITALIANA BTF.

Non mi resta che continuare nel mio lavoro di organizzazione che vi assicuro è costante ed estenuante, ringrazio i miei stretti collaboratori che ogni anno rendono possibile tutto ciò, mio padre Vito Carella presidente dell’asd Black Corner, il mio amico Dott.Salvatore Leone vice presidente dell’Asd Black Corner, il mio amico Claudio La Sorte e Master Clod Alberton.

Il Trofeo Coni -“Kids Stories” – il racconto di Viola Monaco

I nostri piccoli atleti sono per noi importantissimi, rappresentano il futuro delle arti marziali e della nostra accademia. E’ per questo che abbiamo chiesto alla piccola Viola di raccontare in poche parole com’è stato partecipare al Trofeo Coni.

Al trofeo Coni mi sono divertita tantissimo, è stata un’esperienza fantastica.

E’ stato divertente passeggiare nelle strade di Rimini a piedi oppure andare nei palazzetti con degli amici conosciuti lì.
Le mie compagne di stanza erano tre, si chiamavano: Alessia, Alessia e Sara.

Alessia era dalla Basilicata mentra l’altra Alessia e Sara dell’Alto Adige, insieme ci siamo divertite. L’ultima sera abbiamo fatto un pigiama party e abbiamo riso tantissimo, il tempo è passata così in fretta che siamo andate a dormire alle 3 di notte.

Anche se siamo arrivati quinti stata una bella esperienza e non la dimenticheremo mai.

E’ stato emozionante competere con bambini delle altre squadre nel percorso e nel combattimento.

 

Cos’altro potremmo aggiungere alle parole della nostra piccola fighter se non che siamo orgogliosi di trasmettere emozioni, vita ed esperienze? Ecco cos’è per noi lo sport, sentirsi vivi.

#kids #stories

Volti marziali – Claudio Alberton, le MMA, e il Milano in The Cage, cosa ci aspetta 17 Novembre

Claudio Alberton

“Volti Marziali” è la rubrica dell’Accademia delle Arti Marziali che racconta le storie di atleti, coach, istruttori, allenatori, maestri e artisti marziali. Oggi parliamo di un pezzo da 90 delle MMA italiane, il M° Claudio Alberton (Master Clod).

Claudio Alberton

Abbiamo avuto l’onore di poter fare due chiacchiere e soprattutto di poter collaborare con un nome che è strettamente collegato alla storia delle MMA (Mixed Martial Arts) italiane.

Clod Alberton MMA

Presidente della University of Fighting dal 1991 al 2012 con un team di insegnanti che ha portato a casa ben 28 cinture tra Europee, Mondiali ed Intercontinentali (Full Contact, Savate, Low Kick, K1, Muay Thai, Boxe, Shoot Boxe ed MMA) metà di queste vinte fuori dai confini italiani.

Direttore Tecnico della FENASCO dal ’96 al ’00

Direttore Tecnico della FIKBMS dal ’06 al ’12

Direttore Tecnico WTKA dal ’13 ad oggi

Presidente della BTF (Born To Fight) con ben 6 edizioni del MILANO IN THE CAGE, 2 VARESE IN THE CAGE, 2 LUGANO IN THE CAGE, 8 edizioni di “Supermazzate di Natale“, 9 edizioni del “Fast and Fourius“, 4 edizioni BTF SUMMER CHAMPIONSHIP, 4 edizioni BTF TOURNAMENT, 4 edizioni del “Quen of Queens” e 2 di “King of kings“.

La storia

“Le MMA incominciai a praticarle nel 94 come Shoot boxe, incontrai nel 92 Fabio Tumazzo grande esperto di Sambo e lotta olimpica  e periodicamente mi allenai con lui e il mio socio Vinicio del Beccaro. La svolta fu la bellissima esperienza che feci nel 2004 per 4 mesi a Rio De Janeiro con Alessio Sakara nel Brazilian Top Team di Minotauro and friends che mi permise di allenarmi con mostri sacri del tempo e migliorarmi nella lotta a terra. Tornato in Italia proseguii e il resto è storia.”

Claudio Alberton

Tutto questo per raccontarvi un punto di vista da protagonista per chi vive il mondo delle arti marziali.

Milano In The Cage

Gli abbiamo anche chiesto qualche anticipazione dell’evento di sabato, la sesta edizione del Milano In The Cage, che vedrà un’atleta della nostra squadra, Domenico Colucci, all’interno dell’ottagono.

Questo Milano In The Cage vedrà un bel plotone di fighters pronti a battersi fino all’ultimo, tra questi stelle nascenti ed atleti affermati nel panorama delle Mixed Martial Arts.Atleti di punta:

Massimiliano Nannini, molto bravo nel BJJ e nel Grappling, dopo la vittoria di Lugano disputerà un match per la cintura master PRO; Paolo Zorzi, che in poco più di 2 anni ha collezionato 8 match, si è messo in gioco dopo il football americano e mi sembrava opportuno premiarlo; Davide LaTorre, che tutti conoscono, grande amico e grande atleta che ho ritenuto opportuno convocare.

Grazie all’accordo con Venator e il Golden Cage alziamo ulteriormente il valore della card con dei match veramente importanti.

Con l’amico Massimiliano Monaco abbiamo un rapporto di grande amicizia, segno di sinergia tra due gentiluomini con una grande passione comune. Ci siamo incrociati “tardi” altrimenti sarebbe stato molto diverso anche dal profilo agonistico. Va da sè che non si può che collaborare in modo positivo, per questo ci tenevo a far partecipare un vostro alteta ad un evento come il Milano In The Cage. Stimo e seguo l’Accademia in tutte le iniziative e sono un vostro fervido fan, non vedo l’ora di venirvi a trovare a Potenza. Sono un’estimatore della Basilicata e ho diversi amici che vorrei venire a salutare tra questi Nicola Carella e Angelo Rubino. Vi auguro il meglio e vi mando un abbraccione!

Che dire, grazie Master Clod.

In bocca al lupo a tutti i fighters di questo grande evento a cui abbiamo l’onore di partecipare.

#figthisourlife

POKERISSIMO PER I NOSTRI “Moicani” – Campionati regionali unificati Puglia e Basilicata FIKBMS

Kick Boxing Campionati regionali unificati Puglia e Basilicata

Kick Boxing Campionati regionali unificati Puglia e Basilicata

Il pre-gara

L’adrenalina si taglia a fette, l’ansia è nelle facce sbiancate e negli occhi sgranati già nei giorni che precedono “la battaglia“.
Il respiro è pesante, il cuore sembra voler uscire dal petto. Le mani sono fredde, qualcuno sbadiglia ed ha la faccia di chi non è riuscito a prender sonno.
Gioele insieme a qualche altro corre per perdere peso. I medici e le ambulanze non sono ancora arrivati, è presto, ma i neofiti sono già pronti, vestiti, fasciati e bardati. Loro non lo sanno ancora ma forse combatteranno stasera tardi.
C’è odore di canfora nell’aria, c’è chi fa lo scemo per smorzare la tensione, alcuni si salutano, in tanti con il capo sui telefonini o a fare selfie. Quest’ultima forse è l’unica novità di questa generazione. Per il resto non è cambiato molto. Forse non è cambiato nulla e non cambierà nulla, soprattutto se parliamo di EMOZIONI che uno Sport meraviglioso puó regalare a chi lo pratica o lo segue.
Campionati regionali unificati Puglia e Basilicata FIKBMS

Campionati Regionali Unificati Puglia e Basilicata – FIKBMS

È così che siamo arrivati alla “prima di Campionato” a Brindisi per la prima fase dei Campionati Regionali unificati Puglia e Basilicata e per il trofeo Sud Italia per le discipline del “contatto pieno”.
Potremmo iniziare a parlare dell’argento conquistato da Nives, in un periodo difficile ed indaffarato, nella sua prima competizione in una nuova “Classe”‘ riservata agli esperti, cinture Blu Marrone e Nere. E l’elogio va a lei più che ai match disputati ieri, sui quali c’è davvero poco da dire. A lei che da VERA SPORTIVA ha accettato un verdetto discutibile, quello della finale, che le ha strappato l’oro.
Lo stesso vale per Giuliano che chiude questa splendida esperienza con quattro match. Sceso dal ring con un argento al collo,si è subito prodigato per capire su cosa lavorare, non curante della pertinenza o meno del verdetto.

Buona la prestazione di Domenico al suo debutto sul ring nel contatto pieno, uno vinto ed uno perso. Il terzo argento della giornata.

Brillante la prestazione di Samuele nelle cinture BLU MARRONI E NERE, nella categoria accorpata con i Seniores, che con due match dominati, mette al collo il metallo più prezioso. Finalmente un risultato che rispecchia il suo talento.
Oro anche nei cadetti per Michele Mancinelli e Gioele Aiello Blasi nelle GAV (cinture Giallo-Arancio-Verdi), entrambi riescono ad aggiudicarsi con caparbietà tutti i match sostenuti e a salire sul più alto dei gradini del podio (affiancati entrambi da due giovani atleti di tutto rispetto).
Doppio Oro anche nei Giovanili, dove Simone fa incetta di vittorie nella sua categoria, battendo tre avversari, e Luca, solo nella sua categoria di peso, decide di non accontentarsi di una medaglia NON VINTA. Da vero fighter qual è, sale nella categoria di peso maggiore, questa volta VINCENDO meritatamente la sua medaglia.
Un bilancio davvero molto positivo (che non avremmo saputo pronosticare).

Il bilancio e i prossimi impegni

Monferrato Cup (gara UIJJ) – Visita al Fight Zone di Londra (Checkmat) – Milano in The Cage 17 novembre

Questo pokerissimo di Oro è già alle spalle e chiude un weekend che vede anche il rientro di Serena ed Alessandra dalla competizione Piemontese di jiu jitsu Monferrato Cup, sotto l’egida Uijj e il rientro di Mariarosaria, in visita sulle materassine Londinesi della Chackmat.
Per noi una nuova settimana inizia con il Camp per il nostro Domenico Colucci, che sarà di scena il prossimo 17 novembre nella gabbia dell’evento Pro di MMA Milano in The Cage, organizzato dalla BTF del Maestro Clod Alberton.

5° posto per la Basilicata al Trofeo Kinder+ Sport 2018

Brillano i nostri piccoli fighters al Trofeo Coni Kinder+ Sport

Quinto posto per la Basilicata al Trofeo Kinder + Sport 2018, la più grande manifestazione under 14 in Italia, che vede la partecipazione di oltre 3.300 atleti provenienti da 21 regioni e province autonome oltre alle rappresentanze delle comunità italiane di Canada e Svizzera in 45 specialità sportive che hanno animato Rimini e alcuni campi delle province di Ravenna e Cesena, fino a San Marino.

Al Trofeo Kinder + Sport 2018 hanno partecipato anche i ragazzi della Kickboxing – ogni delegazione regionale per la Kickboxing è rappresentata da quattro atleti: si tratta di Zaccaro Lorenzo +40 Kg, Bozza Gabriel -40 Kg, Monaco Viola -40 Kg e Cella Alessia +40 Kg accompagnati dal Maestro Gabriele Albano.

Le prove previste per questa manifestazione sportiva sono state tre – percorso ginnico, prova sacco e combattimento – e a ciascuna viene assegnato un punteggio; la somma dei punteggi decreta la Regione vincitrice: quest’anno è stata la Puglia, secondo posto per la Lombardia, terzo posto il Piemonte, quarto il Veneto e al quinto posto c’è la Basilicata.

Il Responsabile Regionale Biagio Tralli accorso a Rimini per questa manifestazione dichiara di essere molto soddisfatto dello stato di salute della Kickboxing lucana e della sua continua crescita in regione: “Sono contento  di questi piccoli atleti che continuano a crescere”.

Intanto facciamo i complimenti al lucano Antonio Gravela del team Tralli che oggi si laurea Campione del Mondo di kickboxing.

#fightisourlife

Stagione Marziale 2017/2018 – The End.

Si è concluso ieri il nostro anno sportivo con la riunione di programmazione per le attività della FIKBMS per il prossimo anno. Un futuro che si prospetta pieno di impegni, gare e novità sempre all’insegna del sano sport, delle arti marziali e degli sport da combattimento.
Questo è stato per noi un anno impegnativo (come sempre) e pieno di gare, incontri, stage e soprattutto passione ed impegno.

Un finale sorprendente

Un finale di stagione sorprendente. Chiudiamo le innumerevoli attività di quest’anno augurandovi BUONE VACANZE, con la convocazione di VIOLA MONACO al trofeo CONI, nella rappresentativa regionale della FIKBMS (Federazione Italiana Kickboxing Muai Thay Savate Sambo Shoot Boxe).
Viola è stata protagonista inoltre questo mese del  Campionato Italiano di Jiu Jitsu Brasiliano di Firenze, siglato UIJJ, dove ha conquistato la medaglia di Bronzo nella categoria JUNIOR femminile Leggeri.
Sempre a Firenze ottima la prestazione di Donatello Angerame nella, categoria adulti -70kg, che pur vincendo 2 lotte non riesce ad arrivare sul podio.
Portano in terra Lucana il Titolo ITALIANO, il piccolo Lorenzo Monaco, pesi piuma giovanile, il peso Massimo Gabriele Albano nelle cinture Blu e Tommaso Tricarico (della Tribe) nella sua ultima competizione nelle cinture Viola.
La scorsa settimana gli atleti e i professori dell’accademia delle Arti Marziali e Sport da Combattimento, hanno terminato l’anno accademico con il raduno Annuale del team Budo Clan.
Tra le 120 persone presenti a Roma, preso l’Haven fight Arena, il maestro Dario Bacci ha insignito delle prestigiose cinture Viola, Bartolo Telesca ed Alfredo Falconieri, e della cintura Blu Giuseppe Molfese, Mariarosaria Faruolo  e Domenico Colucci che durante quest’anno oltre a raggiungere le competenze tecniche necessarie, si sono distinti per l’impegno profuso con dedizione e costanza.
Ringraziamo tutti i nostri sostenitori, gli sponsor, i partner, i genitori, lo staff e soprattutto gli atleti che permettono alle arti marziali di crescere e di essere un sano momento di incontro intergenerazionale, antirazziale e multiculturale.

Non smettere di allenarvi….ci vediamo a settembre!

Marzano Argento alla Coppa del Mondo WAKO “World Cup Best Fighter”

Giuliano Marzano

Si è svolta a Rimini, al 105 stadium, la coppa del mondo di kickboxing WAKO (World Association of Kickboxing Organization), la world cup  “Best Fighter” dedicata ai cadetti ed agli juniores, giunta alla sua 23esima edizione, dal 15 al 17 giugno 2018, con ben 2400 atleti iscritti provenienti da ben 36 Nazioni. 

La Basilicata è stata rappresentata da una piccola delegazione di atleti guidata dal responsabile regionale, dt nazionale Maestro Biagio Tralli, dal Maestro Gino Clemente, dal Maestro Bartolo Telesca e dal Maestro Alfredo Falconieri.

Argento per l’ Accademia delle arti marziali e degli sport da combattimento, per l’atleta  Giuliano Marzano del Team Potentino diretto dal maestro Massimiliano Monaco. Nella specialità a contatto pieno Low Kick -71 Kg Junior, Marzano ha affrontato il campione francese Bon-Mardion Valentin.

Al suono della campanella entrambi i fighters partono decisi e motivati chiudendo la prima ripresa con un piccolo vantaggio per l’atleta francese, nella seconda ripresa l’atleta lucano prende coraggio e recupera parte dello svantaggio accumulato nella prima ripresa ma nella terza e ultima ripresa il fighter francese riesce a riprendere il mano l’incontro portando a casa la vittoria. Marzano si deve accontentare della medaglia d’argento.

Tre le medaglie di bronzo portate nel “caveau” dell’Accademia dagli atleti seguiti dal M.Savino Dibisgelia, Francesco Pio Traversi , Carmine Rutigliano e Iacoviello Vincenzo, impegnati nelle discipline a contatto leggero.

Soddisfatto dei risultati che si aggiungono al bottino degli altri due atleti lucani in maglia azzurra, sul tetto del mondo –

Michele Dichio (team Clemente) nella categoria K1 -71 kg, che dopo una prima ripresa partita in salita, recupera il match con un lavoro di strategia dettato dal suo angolo, piazzando una bellissima ginocchiata destra allo sterno del suo avversario, Chehboub Mohamed, autore in seguito di numerose scorrettezze che garantiscono la vittoria all’atleta Dichio per quella che in gergo viene definita “VSQ”;

Antonio Gravela (team Tralli)  nella specialità Low Kick -57 Junior che affronta battendo in finale l’atleta Slovacco Persolja Janez, in un match ad altissima intesità che vede prevalere l’atleta Lucano, ripresa dopo ripresa e meritare la vittoria per verdetto unanime.

Il maestro Tralli dichiara: “Chiudiamo questa manifestazione internazionale con un ottimo successo, con il debutto di Musto e Marzano in una competizione così importante con un bronzo e un argento, mentre  i due giovani atleti della Nazionale Italiana Dichio e Gravela che rappresenteranno l’Italia ai prossimi Mondiali a settembre 2018 confermano l’ottimo stato di forma e una buona preparazione fisica, sono certo che anche in questa prestigiosa competizione riusciranno a ben figurare”.

Prossimi appuntamenti per gli atleti dell’Accademia delle Arti marziali e degli Sport da Combattimento, sono per il prossimo week end al Campionato Italiano di Jiu Jitsu Brasiliano, che si svolgerà al Mandela Forum di Firenze e la due giorni dedicata alla sport, in “Piazza Sedile” a Potenza.