fbpx

Archivio Tag: fikbms

Campionato Interregionale FIKBMS 2020 – 550 atleti da Puglia, Calabria, Campania e Basilicata

Campionato Interregionale FIKBMS Sud Tatami - Kickboxing, Pointfighting, Kickjitsu

Un grande evento si è svolto domenica 12/01 a Policoro.

Campionato Interregionale FIKBMS Sud Tatami

Il palazzetto Lucano ha ospitato il Campionato Interregionale della FEDERAZIONE ITALIANA KICKBOXING MUAYTHAI SHOOTBOXE SAVATE SAMBO (FIKBMS), unica DSA riconosciuta direttamente dal CONI.

Un mosaico blu e rosso ad incastro, come grossi pezzi di puzzle, ha rivestito tutto il pavimento del palazzetto.

Le pareti trasudavano freddo.

Erano grigie.

Risaltavano le sedie colorate e le strutture metalliche dello splendido PalaErcole.

Campionato Interregionale FIKBMS Sud Tatami

550 gli atleti provenienti dalla Basilicata, dalla Campania, dalla Calabria e dalla Puglia, che competeranno nelle discipline della Kickboxing e delle Mixed Martial Arts (Shootboxe e Kickjitsu) in questa prima fase, valevole per la qualificazione al Criterium, che decreterà i finalisti per i Campionati Italiani e la successiva composizione della Nazionale.

L’area di gara transennata era enorme, circa 500 mq.

Per arrivare dalla parte opposta rispetto all’entrata e trovare uno dei pochi posti a sedere ancora liberi, nel palazzetto gremito di persone, ci è voluta determinazione e fortuna.

I saluti iniziali, la sfilata degli arbitri e si è iniziato.

Campionato Interregionale FIKBMS Sud Tatami Policoro

Le casse hanno esploso ricordando i petardi a Capodanno, per tutta la giornata, senza sosta, i nomi degli atleti ed il numero di area di gara a loro riservata per la categoria.

Lo staff ha lavorato come gli ingranaggi di un orologio svizzero e le urla, i grugniti e il respiro affannato hanno illuminato questa Arena tutta Lucana.

Massimiliano Monaco, Vito Stolfi

I Fighters si sono susseguiti in modo ordinato.

La loro precisione e la loro velocità devastante, sembrava impedire ai piedi di sporcarsi.

Esausti o freschi, euforici o ansiosi, non hanno mai dato segno di cedimento.

Ci hanno provato tutti, fino alla fine.

Alcuni rudi con la fronte aggrottata, altri, invece, saltellanti e leggeri come libellule, ognuno con il suo stile, hanno dato vita ad uno spettacolo sportivo, davvero entusiasmante.

A volte, in questi meravigliosi sport, nemmeno gli occhi allenati riescono a capire cosa stia succedendo nella realtà.

Basta distrarsi un attimo e si ha l’impressione di essere davanti alla televisione, passando da un canale ad un altro.

La realizzazione di questa competizione è stata possibile grazie all’impegno del delegato regionale Biagio Tralli ed il supporto del Maestro Massimiliano Monaco che, insieme al M. Davide Pastore, hanno pianificato per la seconda volta nella Regione, con il supporto della FIKBMS (Federazione Italiana Kick Boxing Muay Thai SHOOTO Savate Sambo), una competizione Istituzionale.

Grande il bottino all’Accademia delle Arti Marziali presieduta dal Maestro Bartolo Telesca.

Medaglia d’Oro per Donatello Angerame, vincitore lo scorso anno del campionato italiano seconda serie.

Oro per Rolando Russo che fa il suo esordio in maniera brillante.

Ennesimo Oro al collo del talentuoso Luca Lovallo.

Medaglia d’oro per Chiriac Bucur Cristiano nei pre-Agonisti e Carlotta Colella nei dimostrativi.

Argento per Simone Fabrizio, Luigi Simone che hanno dato vita a dei Match davvero entusiasmanti.

Bronzo per Giuliano Marzano.

Buona la prestazione di Viola Monaco che prende la medaglia di Bronzo nella categoria Cadetti-Femminile, nonché di Emanuele Colella, Giosuè Arcieri e Francesco Calabrese che conquistano l’argento sempre nei Cadetti-Maschile.

Medagliati anche i più piccoli, nel Trofeo Kicko: Monaco Lorenzo, Spadaro Gabriele, Stolfi Vito, Sacco Gabriel, Santopietro Salvatore.

La Basilicata quindi per la seconda volta diventa quindi l’Arena dove, i migliori atleti delle regioni sopra citate, hanno “combattuto” per inseguire e realizzare il loro sogno sportivo.

Campionato Interregionale FIKBMS Sud Tatami - Kickboxing, Pointfighting, Kickjitsu

Il ringraziamento più grande va alla Federazione, a Serena Lamastra, direttrice di gara ed al responsabile della commissione gare federale Paolo Leoni che ha concluso l’evento affermando:

“Un grandissimo evento di alta caratura tecnica ed organizzativa, realizzato con una cura maniacale in ogni singolo dettaglio ad opera di tutto lo staff organizzativo dell’Accademia delle Arti Marziali e Sport da Combattimento di Potenza del maestro Massimiliano Monaco, dalla Dynamic Center Matera del Maestro Biagio Tralli e dagli atleti del team  Pastore Davide di Policoro”.

Segui la pagina ufficiale del Campionato Interregionale FIKBMS

A breve saranno online le foto ufficiali dei podi, le interviste, gli highlights e molto altro ancora…

FIKBMS – Campionato Interregionale TATAMI SUD

Proseguono i combattimenti del @Campionato Interregionale Fikbms TATAMI SUD. Alcuni higlights delle discipline Light Contact e Kick Light #videohighlights #highlights #kicklight #lightcontact #fikbms

Geplaatst door Accademia delle Arti Marziali e Sport da Combattimento op Zondag 12 januari 2020

6 ori su 8 categorie – Campionato Regionale di Puglia e Basilicata FIKBMS

Campionato Regionale PUglia e Basilcata FIKBMS 2019

Si è svolta ieri la seconda fase del Campionato Regionale BASILICATA e PUGLIA FIKBMS (Federazione Italiana Kickboxing MuayThai Savate Shootboxe Sambo), unica federazione riconosciuta dal CONI.

270 gli atleti che si sono dati battaglia nel palazzetto dello sport A.Pertini di Noicattaro (BA), nella discipline da tatami della Kickboxing.

La cerimonia è partita con il rituale saluto, l’inno d’Italia ed una premiazione di ben 8 atleti azzurri, lucani e pugliesi, che vestono la tuta della nazionale, a testimonianza di quanto il sud sia cresciuto in questo sport.

Vince il primo incontro in maniera entusiasmante Gioele Aiello Blasi che però arresta la sua corsa al secondo incontro allo sbarramento degli ottavi.

Non passa il primo turno nei sedicesimo, Donatello Angerame che perde un match condotto in vantaggio, per split decision, a causa di un’ammonizione.

Donatello Angerame

Nella stessa categoria Luigi Simone vince il primo match e si ferma in semifinale. Bronzo per lui.

Luigi Simone - Bronzo Campionati Regionali FIKBMS 2019

Altro Bronzo nel settore Giavanile per Antonio Di Bianco (1 match vinto ed uno perso) nella categoria dominata dal suo compagno di squadra Cristiano Chiriac Bucur vincitore della prima medaglia d’oro della giornata.

Oro anche per Luca Lovallo e Viola Monaco nei cadetti (young cadet) rispettivamente maschile -40kg e femminile -45kg.

Medaglia d’oro dopo tre match vinti i misura anche per Simone Fabrizio nella cat. -55kg (old cadet).

Chiudono infine questa domenica “d’oro” nelle classi superiori (cinture blu marroni nere) Nives Aiello Blasi vincendo la cat. -55kg femminile e Giuliano Marzano vincendo la categoria maschile dei -67kg.

Felicissimo del risultato il Maestro Monaco.

Together Everyone Achivies More” è l’acronimo di T.E.A.M.. Nella nostra squadra questa parola sottintende l’interazione e l’interdipendenza di tutti i componenti dello staff.
ATELTI, TECNICI, APPASSIONATI, GENITORI e SOSTENITORI tutti uniti verso un unico scopo: vivere le arti marziali e lo sport come un percorso universale per la crescita personale. I risultati di oggi, premiano dunque oltre i singoli vincitori, ciascun membro del Team!”

Le mamme e le arti marziali
Le mamme dell’Accademia! Sempre lì a metterci tutto il cuore “di mamma”.

FIGHT IS OUR LIFE.

Tutti a scuola con il M° Roberto Montuoro – seminario di Point Fighting

Seminario di Point Fighting - Roberto Montuoro

Roberto Montuoro, classe ’73, napoletano DOC con una grande esperienza di allenatore e atleta, è il Tecnico Federale FIKBMS (Federazione Italiana Kickboxing-Muay Thai-Shoot Boxe) cui il Maestro Massimiliano Monaco ha affidato l’incarico del nuovo settore point fighting dell’Accademia delle Arti Marziali e Sport da Combattimento.

Maestro Roberto Montuoro - NAK - Point fighting Potenza

Cintura nera 6ºgrado Kickboxing Fikbms, Direttore Tecnico della Nazionale Italiana cadetti e juniores FIKBMS dal 2006 al 2015,
Atleta della Nazionale Italiana FIKBMS per 12 anni, Montuoro vanta tre medaglie di bronzo ai campionati mondiali WAKO, due medaglie di bronzo campionati europei WAKO, un titolo europeo Pro WAKO 1995 e 17 titoli nazionali FIKBMS (oltre ai numerosissimi titoli vinti all’angolo degli atleti più rappresentativi del settore).

Roberto Montuoro - NAK - Point Fighting

Il point fighting è una delle specialità della kickboxing, rientra nelle discipline da tatami. L’obiettivo del combattimento è accumulare un punteggio superiore rispetto a quello del proprio avversario al termine del tempo stabilito. E’ una disciplina fortemente spettacolare ed estremamente tecnica dotata di azioni rapide ed esplosive interrotte ogni volta in cui vi è l’attribuzione di un giudizio.

Esposività, velocità e precisione sono stati appunto il fulcro della lezione periodica svoltasi a Potenza lo scorso 07/11.
Una cinquantina i partecipanti che hanno potuto godere dei preziosi consigli del Maestro Montuoro e di due ospiti d’eccezione: il campione del mondo Giuseppe Angelino (cat. Senior – 79kg) e Caterina Primativo, vice campionessa del mondo juniores -70kg.

Seminario di Point Fighting - Roberto Montuoro

“Sono entusiasta della massiccia partecipazione dei nostri atleti grandi e piccoli, sempre pronti a confrontarsi ed impegnarsi al massimo in ogni settore. Sull’operato dello staff del Maestro Montuoro, non avevo alcun dubbio”

ha dichiarato il Maestro Massimiliano Monaco.
Grazie Maestro.

Rome Fall International Open 2019 | Brazilian Jiu-Jitsu Federation European NOGI Championship | Campionato Regionale di Puglia e Basilicata FIKBMS

IBJJF-Rome-European-No-Gi

Strepitoso weekend di #brazilianjiujitsu e #kickboxing per la nostra Accademia!

E’ venerdi.

È mattino.

Ostia è in fermento. Macchine, taxi e navette per strada raggiungono il Palapellicone per il weekend dell’Ibjjf che vedrà in scena il Campionato Internazionale Roma Open con il Kimono e il Campionato Europeo senza Kimono (NO-GI) di Jiu Jitsu Brasiliano.

Pochi semafori da passare, sul lungomare sembra non farsi vivo nessuno, qualcuno fa footing (chissà se è un atleta che deve perdere peso??!!).
Per capire da quale cancello accedere basta seguire il formicaio di persone che entra ed esce dal Palazzetto.
E’ sufficiente accodarsi a chi ha un borsone, un cappellino, una felpa con su scritto “BJJ”, le orecchie malconce “a cavolfiore” ed è pallido in viso:

non puoi sbagliarti, quello é un lottatore! É da qui che si entra!

Prendiamo un caffè al Bar e iniziamo.

IBJJF-Rome-European-No-Gi

Gran parte dello staff dell’ Accademia è stato reclutato per lavorare al Campionato.

L’odore è lo stesso di ogni anno, adrenalinico, denso e caldo. A tappezzare le nove aree di gara per la lotta, la tipica pavimentazione gialla e blu di tatami.

I microfoni senza sosta chiamano all’appello tutti gli iscritti alla gara. I coordinatori di area camminano con passo metropolitano accompagnando gli atleti al tatami tra grida, foto ed incitamenti. L’ arbitro fa segno di entrare e si inizia.

“Combate”

è il comando che indica l’inizio della lotta

In maniera ordinata si alternano lottatori forti, precisi e veloci.
Tra le facce esauste di chi non ha voluto mollare, tra campioni che si dimenano come gorilla ed altri che sguisciano come anguille, tra guerrieri fasciati e incerottati per intero che con grinta e pazienza avanzano centimetro dopo centimetro con i muscoli tesi e il sudore che sgorga da tutti pori, tra i respiri affannati e i kimoni ormai sgualciti e madidi di sudore, c’è anche una lucana: la nostra Alessia Podano.

Alessia Podano - BJJ - Potenza

Sembrano passati pochi minuti da quando al check ha fatto l’operazione di peso, ma già passano i titoli di coda. Una prima lotta impeccabile nei sedicesimi vinta ai punti, una vittoria per “DQ” agli ottavi ed una sconfitta che lascia l’amaro in bocca nell’ultimo minuto delle semifinali, condotte in vantaggio per gran parte del match.

Alessia Podano - Bronzo - Rome International Open 2019

Con gli occhi e il faccino simile a quello di un bambino cui è appena caduto il cono gelato sul marciapiede davanti alla gelateria, Alessia scende dal tatami dopo essersi complimentata con l’avversaria che l’ha appena battuta. Una ragazza come tante che, quando ha iniziato, sembrava non avesse nulla a che fare con un mondo in cui a volte la grazia si perde e i movimemti sono simili a quelli delle bestie che si scontrano tra le mandrie della savana…il tutto per cercare di ripiegare al meglio il kimono come per metterlo in valigia, ma questa volta con dentro l’avversario.

Alessia Podano - Bronzo Rome International Open 2019

Bronzo al collo per l’atleta del Budo Clan del Mestre Dario Bacci allenata dal Professor Massimiliano Monaco.

Campionato Regionale di Puglia e Basilicata FIKBMS

Campionato Regionale Puglia e Basilicata

Mentre continuano le lotte nel Lazio, un altro gruppo di fighters dell’Accademia parte alla volta di San Giorgio Ionico per i Campionati Regionali di Puglia e Basilicata FIKBMS di Kickboxing e il Trofeo di Contatto Pieno, accompagnato dal Presidente Bartolo Telesca e dal maestro Massimiliano Monaco tornato nella notte in terra lucana per supportare i “Suoi”.

Giuliano Marzano, protagonista di una stagione  2018-2019 straordinaria, fa il suo esordio nei Seniores con una prima serie nella categoria di peso Superiore. Non potevamo aspettarci di più. Bellissimo match, combattuto fino alla fine, perso ai punti.

Emanuele Colella, esce al primo turno contro un avversario davvero bravo, ma non si lascia intimorire e porta a termine il suo match, strappando un bronzo perché solo in quattro in categoria.
Luigi Simone bronzo, passa il primo turno nei sedicesimi e perde ai punti in semifinale.

Due i titoli regionali:
Il primo grazie alla perfetta prestazione di Marika Telesca ed il secondo conquistato da Simone Fabrizio, che dopo un inizio strepitoso agli ottavi arriva fino in finale contro un avversario più esperto sulla carta che si è subito fatto notare. Fredda e lucida la sua prestazione. Astuzia e Tecnica gli permettono di indossare l’oro al collo.

Infine, merita un plauso anche il nostro Lorenzo Losasso, emigrato a Roma per ragioni di studio, da sempre motivo di orgoglio per la nostra Accademia: sabato 19 ottobre ha affrontato il campione europeo di KickLight BMN al Trofeo Città di Roma! Siamo fieri del match da lui disputato.

Lorenzo Losasso Kickboxing

Siamo ancora all’inizio. Abbiamo appena finito il riscaldamento.

Kickboxing Junior Potenza

Stay tuned!

Il grande successo del “BEAT IT” – Potenza Combat Event 2019

Kickboxing Potenza

Corazze, elmi, spade, scudi e schinieri, sembrano essere stati sostituiti dalle più comuni “protezioni” che permettono ad atleti coraggiosi di confrontarsi, in tutta sicurezza, nelle splendide arti delle discipline da combattimento, alla decima edizione del Potenza Combat Event a Potenza.

Il caldo è arrivato da pochi giorni in questa città di montagna, il sole è coperto dalle nuvole, qualche goccia di pioggia inumidisce la strada del centro, mediamente deserta nelle prime ore del sabato mattina.

Si alzano le prime saracinesche. Oltre a qualche rumore sordo si sente il tintinnio dei cucchiaini nelle tazzine da caffè. Non più di tre o quattro passanti e qualche anziano, con le mani giunte dietro alla schiena ricurva, si fermano incuriositi a guardare i ragazzi dell’Accademia che allestiscono la piazza “Prefettura”.

Potenza Combat Event - Beat It 2019 - Briefing

C’è un palco montato dal Comitato Più Sport che ci ha invitato nel più grande evento sportivo cittadino. C’è un ring che ha ospitato il “Memorial Luciano Brucoli”, organizzato dalla Boxe Potenza e dal M. Giuseppe Gruosso.

Giuseppe (Liuzzi), Nicola (Palermo) e Alfredo (Falconieri) sono all’opera. C’è Bartolo (Telesca) e il suo buon umore contagioso. Biagio (Tralli) sembra aver rotto il salvadanaio e con gli spiccioli paga alla macchinetta il parcheggio del centro storico.

La scaletta è pronta, il copione è scritto, Gianni (Befà) dispensa sorrisi.

Alessandra (Sprovera) e Mariarosaria (Faruolo), con il loro savoir faire alla sergente Hurtman di Classe di Ferro, controllano e ricontrollano gli ultimi dettagli insieme alla direttrice di gara (e dell’Accademia) Serena (Lamastra). La DONNA senza la quale il BEAT IT sarebbe potuto rimanere un comune nome di gomme da masticare che chiedi come resto al tabacchino.

Alessandra Sprovera - Mariarosaria Faruolo

Poco dopo arrivano Giampiero (Parisi), Giuseppe (Lorusso), Gerardo (Di Nuzzo) e le ragazze per la sfilata (Maria Pia Lauretta, Nives Aiello Blasi, Chiara Vaccaro ed Helenia Tramutola) con gli abiti realizzati dalla stilista Valentina Giura.

Le battute non riescono a distrarci. Siamo agitati, emozionati, come i bambini che nel pomeriggio faranno l’esame del passaggio di cintura insieme ai nostri istruttori e quelli della Kick Boxing team Biagio Tralli.

Kickboxing Potenza - esame di cintura 2019

Peso e visite fatte. Ci raggiungono tutti. Atleti, coach, ospiti e sponsor, si avvicinano in tanti.

La piazza è gremita.

È tempo del BEAT IT.

Under Card

Gianni Befà e Francesca Iuorno, in veste di presentatori per l’occasione, salutano il pubblico.

Gianni Befà - Francesca Iuorno

Michael della Giù. ne. gia. è pronto per il suo assolo, la folla si accalca sulle ringhiere, il clima è da Arena e si inizia subito FORTE.

Michele Martoccia - Micheal Jackson Impersonator

I match sono veri e duri. Tutti. Nessuno escluso. Gli arbitri capiscono che ci sarà da lavorare. La tensione e l’eccitazione si tagliano a fette. In piazza “Prefettura” tira un vento di adrenalina.

I match

Nella lowkick Giulio Mecca vince su Alessandro Di Meglio.

Lorenzo Chierca perde per K.O. ad opera di un portentoso Claudio Ruggieri che lascia il pubblico a bocca aperta, come quella delle emoji di WhatsApp.

Ottimo l’esordio di Mario De Paola vittorioso su Nicola Corrado.

Luigi Venezia strappa la vittoria a Giulio Laurino.

Nella Kickjitsu Simone Savino e Leonardo Zaccagnino, nonostante la loro giovane età, danno vita ad un match agguerritissimo che vedrà Zaccagnino vincere ai punti.

A questo punto, il talento Lucano Rossella Monaco sale sul ring e come le sirene attiravano i marinai, richiama alla piazza tutti i passanti con la sua splendida voce nel brano di Micheal Jackson “Who’s loving you

Rosella Monaco

Adesso la piazza è stracolma.

Chiudono l’Undercard i deliziosi match di KickLight di Cristian Locantore vs Emanuele Colella, parimerito; Claudio Kaloski vs Simone Fabrizio, parimerito; Rahull Kumar vs Luca Lovallo, parimerito.

Locantore vs Colella

A bordo ring comincia a crescere l’attesa per i match della main card. Ci sono atleti di spicco, tra cui Giuseppe Di Cuia, campione del mondo di full contact e Giampiero Parisi, vincitore SKT; ci sono i nostri sponsor, maestri e coach accorsi da tutta la Regione.

E’ tempo di riconoscimenti e ringraziamenti, vengono consegnate le “targhe” al presidente dell’Accademia, Bartolo Telesca, al nostro atleta Victor Garaba, per i brillanti risultati ottenuti a livello internazionale, al campione di full contact Giuseppe Lorusso, all’amico e Campione Donato Verrastro, per anni membro della nazionale FIKB, al tecnico della Nazionale M° Biagio Tralli Campione del mondo e amico, con amicizia profonda, rispetto e stima al Maestro Giuseppe Gruosso, al neo Sindaco Mario Guarente, che a sua volta ha premiato il nostro Maestro Massimiliano Monaco, a Serena Lamastra che, come Gianni Befà ha ben sottolineato, “se c’era qualcuno da premiare questo qualcuno è lei, perché lei è sempre pronta a dare”.

Il cielo sullo sfondo del Palazzo del Governo non è più azzurro, è sera ormai, l’orologio illuminato segna le nove e il palco inizia a prender vita con la presentazione delle cinture da assegnare ai fighters vincitori della main card da parte delle nostre guerriere Nives Aiello Blasi, Helenia Tramutola, Chiara Vaccaro e della modella Maria Pia Lauretta negli abiti della stilista Valentina Giura.

Beat It - PCE 2019

Salgono poi sul palco gli atleti della main card, Giovanni Salvia e Antonello Parente del Comitato Più Sport, Natalia Titova madrina dell’evento, il nostro D. T. Massimiliano Monaco e il presidente Bartolo Telesca, che ringraziano gli organizzatori della Festa dello Sport e salutano la città di Potenza. É il momento di ballare con Michael della Giu.ne.gia. sulle note di “Beat it” di Michael Jackson, sotto lo scintillio dei fuochi d’artificio.

Ntalia Titova

Inizia così la main card.

Il primo, è un match di KickLight, dove Antonello Verrastro e Lorenzo Losasso non si risparmiano. Colpo su colpo, intensità alta, vince Losasso per qualche colpo in più portato a segno…probabilmente i calci girati che ha tentato sin dalla prima ripresa.

Casalino vs Santoro

Segue l’unico match femminile della serata, Ilaria Santoro vs Alessia Casalino. Le due si studiano, si muovono, si colpiscono ripetutamente. Scambi molto tecnici. Vince Santoro che festeggia così anche il suo compleanno.

Vincenzo Lombardi vs Antonio Musto era il match fuori programma, inserito nella card all’ultimo momento e che avrebbe meritato un posto vicino al main event per l’intensità del round. Bombe a mano dal primo scambio. Vince Musto e cede la vetrina a Luigi Dimichino e Carmine Rutigliano.  È ora del K1, dove sono consentite anche le ginocchiate, Carmine ha più esperienza ed ha un bouquet di tecniche forbito, Luigi non indietreggia mai e non si sottrae allo scontro, in nessuna occasione. Vince Rutigliano ma Diminichino può essere davvero soddisfatto del suo esordio.

Questa serata é uno spettacolo, pensato per tutto un anno, un’idea fissa che non ti lascia dormire, come il prurito di una puntura di zanzara sulla caviglia, in una notte calda di estate.

Kickboxing Potenza

Tutti i pezzi si sono incastrati perfettamente come per magia e, a proposito, il Mago Giovix sfida il pioniere delle arti marziali della Basilicata Gianni Befà in uno spettacolo di escapologia, prima di lasciare lo sguardo dei presenti sul tanto atteso match Damiano Dimagli vs Giuliano Marzano.

Marzano vs Dimagli

 I due sembrano dire, “a Me gli occhi!”. Leve lunghe e calci alti per Dimagli, parte bene ma Marzano lo contrasta con il corpo a corpo ed i lowkick. Sulla distanza delle tre riprese la strategia di Marzano risulta vincente, e si aggiudica la Prima Cintura in Palio.

Giuliano Marzano - Potenza Combat Event

Il match Francesco Tumminello vs Michele Dichio vede un verdetto discutibile a nostro avviso nel K1. Vince Tumminello in un match tiratissimo che, secondo il nostro D.T. Massimiliano Monaco “avrebbe visto qualcosa in più da parte del lucano Dichio, a fronte anche di un richiamo”. Questo dilemma evidenzia ancora una volta la caratura elevata della Card, che non ha regalato match facili a nessuno.

“Appellerei il maestro Clemente come un “SIR” continua Massimiliano, “Sir Gino non ha bisogno di presentazioni e, in quanto a fair Play, ne è stato maestro indiscusso. Visibilmente stupito, con la faccia di chi ha mandato giù un boccone amaro, ha guardato con comprensione e stupore il suo campione e battuto le mani al suo avversario. Se dovessi mettere il KO of The Night, sarebbe questo il gesto che ha steso tutti”.

Di tutt’altra pasta il coach di Francesco Giannuario che non riesce ad essere posato per il verdetto (ingiusto a suo avviso) vs Antonio Gravela nel main event, che vede appunto vittorioso il campione del mondo Gravela. La compostezza di Antonio, del suo angolo e di tutto il pubblico non permettono ad una serata così di essere scalfita da nessun gesto. Il messaggio di scuse da parte del coach Luca, rivolto anche al pubblico, arriverà via whatsapp il mattino seguente.

Colucci vs Micelli

Arriviamo al match di shootboxe Piero Micelli vs Domenico Colucci. Che avesse uno score 9-0 lo sapevamo, ma che si scagliasse come una furia dal primo secondo contro Domenico non ce lo potevamo aspettare. Colpi dritti, secchi e precisi colpiscono Domenico più volte. Domenico indietreggia e non riesce a rispondere con nessuna combinazione neanche nei momenti in cui Micelli prende pausa. Ancora qualche tecnica: ginocchiate, proiezioni e ground and Pound, Domenico indietreggia e subisce l’aggressività di Piero.

La fortuna aiuta gli audaci. Non cede Domenico, stringe i denti e ci prova. E’ in svantaggio completo quando afferra il braccio dell’avversario e chiude una perfetta Kimura che sottomette Micelli che purtroppo si infortuna. A lui gli auguri di una pronta guarigione.

Domenico Colucci vince il Beat It

Colucci vince. E vince il “Beat It”

Un evento a dir poco fantastico, realizzato grazie all’impegno di tutta l’Accademia, dei genitori, degli amici, dei sostenitori, di tutta la grande famiglia sportiva che si è stretta attorno ad un ring che ha ospitato un grande spettacolo.

Più che soddisfatto il nostro Maestro Massimiliano che, con il volto un po’stanco e la voce persa ma pur sempre spiritato e adrenalinico, ha affermato “questo Galà è la vittoria di chi non smette mai di crederci”.

FIKBMS Basilicata - BEat It - pce 2019

Entusiasmo anche tra i ragazzi dello staff, orgogliosi della riuscita dell’evento e del loro Maestro, che pensa sempre in grande, che non smette mai di avere idee nuove, che consente a questa città di vivere esperienze uniche e emozionanti come questa.

E’ tardi ormai. La piazza si svuota, le luci si spengono, il ring viene smontato. Lo spettacolo è finito. E mentre l’alba comincia a sorgere…

c’è chi non dorme e pensa già…all’anno che verrà!

A breve la gallery completa del Potenza Combat Event 2019 “Beat It” e l’aftermovie dell’evento.

Non perdertelo! Seguici sulla pagina ufficiale POTENZA COMBAT EVENT.

PCE “Beat it” – 22 giugno 2019

PCE Beat It

Il Potenza Combat Event si trasforma in un galà con match di alto livello, atleti professionisti e spettacolo.

PCE Beat It

La decima edizione del Potenza Combat Event regalerà alla città di Potenza un vero e proprio spettacolo denominato “Beat it“,dedicato agli sport da combattimento sotto l’egida della Fikbms, Federazione Italiana Kickboxing Muaythai Savate Shootboxe Sambo.

Storia

Sono lontani ormai gli anni in cui alla sua prima edizione gli ideatori della manifestazione provavano a coinvolgere una manciata di atleti e le ASD lucane nel tentativo di dar vita ad un evento che promuovesse l’attività sportiva da combattimento.

Oggi il Potenza Combat Event é un appuntamento fisso per gli appassionati delle arti marziali sul territorio.
Per la decima edizione il “PCE” diventa non solo un evento sportivo ma uno show senza precedenti per la città di Potenza, dove musica, danza e intrattenimento faranno da cornice ai match.

Nessuno poteva immaginare un tale risultato, quando si diede timidamente vita al primo trofeo. Negli anni l’interesse di numerose sigle e la partecipazione di centinaia di atleti provenienti da tutto lo stivale ha fatto germogliare il seme piantato dal pluricampione del mondo M. Massimiliano Monaco insieme al M. Giuseppe Lorusso, medaglia d’Oro ai Giochi del Mediterraneo, due volte medaglia di Bronzo agli Europei e campione italiano Pro, entrambi forgiati nella scuola del M. Gianni Befà, Campione del Mondo a Budapest nel 1987. Preziosa la collaborazione del M. Serena Lamastra, il cui glorioso passato sportivo affonda le radici nei podi dei campionati nazionali ed internazionali di Kungfu Sanda Fiwuk, Fiws ed IBDF, nella kickboxing e in ultimo nel jiu jitsu brasiliano.

Fondamentale poi la collaborazione sportiva e l’amicizia con il campione del mondo M. Biagio Tralli, oggi direttore tecnico nazionale e responsabile regionale FIKBMS, e detentore di quello che è il rooster tra i più affermati in Italia.

Potenza Combat Event - Beat It

Tutto ciò ha spinto il nostro presidente Bartolo Telesca, anche lui titolato campione Italiano FIWUK, argento agli europei di Wolfsburg, a festeggiare con un Galà Pro, promosso dal Comitato Più Sport di Giovanni Salvia, il prossimo 22 giugno in piazza Mario Pagano, a Potenza, il ventennale della fondazione della prima Accademia delle Arti Marziali e degli Sport da Combattimento.

20 anni di Accademia

Il Galà sarà dunque l’evento per festeggiare la decima edizione del Potenza Combat event e il ventennale dell’Accademia che negli anni oltre ai corsi di formazione per i tecnici, ha avuto e continua ad avere una continua e prestigiosa formazione.

L’Accademia è sempre stata protagonista nella partecipazione e nell’organizzazione di seminari con personaggi di spicco che sono stati dei veri e propri punti di riferimento: Xu Hao, Huang Shao Song e Guo Hungai (per il wushu Kung Fu Sanda), Itthipol e Thurithai (per la Muaythai), Randy Williams (per il Wing Chun), Dan Inosanto, Mike Faraone, Thomas Cruise (per il Jeet Kune Do) insieme a Giuseppe Lasala (cofondatore della Scuola), Alessio Sakara, Mike Verginelli (per l’MMA), Patrizio Rizzoli (per la ShootBoxe), Riccardo Mezzetti (per lotta applicata all’MMA), Luca Sabatini (per il K1), Jean Jaques Machado (per il Brazilian Jiu Jitsu), oltre al nostro Maestro Dario Bacci (per il jiu jitsu Brasiliano) Eschilo Palmieri (per il Judo), Saverio Calabrese (per il Taekwondo) e i già citati Befà, Tralli e Lorusso (per la Kickboxing) tanto per citarni alcuni…

Un vero e proprio viaggio nel Mondo delle Arti Marziali che ha visto i fighters dell’accademia alzare le braccia nelle varie competizioni internazionali e portare in terra lucana prestigiosissimi titoli.

Il “viaggio” ha avuto innumerevoli mete: la Cina di Chengdu, al Dipartimento di Arti Marziali nel Sichuan; Hong Kong; il China Trophy vinto da Massimiliano, dalla nostra Serena e dal nostro Presidente Bartolo; la Polonia, a Cracovia e ad Atlanta negli Usa per strappare per ben due volte il Titolo Mondiale; in Germania a Wolfsburg e Braunschweig; la vittoria in Slovenia, quella a Laives e i podi internazionali nelle competizioni di Bolzano (titolo intercontinentale), Roma e Firenze (Open IBJJF e Campionato Europeo senza kimono) e Trieste (Tergeste International Cup).

Solo nell’ultimo quadriennio i titoli Italiani vinti hanno portato l’Accademia in Spagna a Benindorm per vincere il titolo Mondiale Dilettanti del Campionato Unificato Wtka-WKA(vinti nelle precedenti edizioni di Carrara).

Oltre ai diversi titoli italiani, diversi atleti hanno indossato la maglia azzurra, guidati all’angolo dai DT. Didiern Laborgne e Clod Alberton; a Madrid invece due le medaglie d’Oro nell’International Open dell’Ibjjf; una medaglia di Bronzo a Londra; una la medaglia di Argento alla coppa del mondo WAKO.

Tutto questo si aggiunge all’attività Nazionale con le medaglie d’Oro e i titoli di Campione Italiano vinti nella FIWUK e nella FIKBMS (uniche federazioni riconosciute dal CONI) i Titoli Italiani vinti nei Campionati dell’Unione Italiana Jiu Jitsu e quello nella classe A del Grappling dell’ADCC, insieme ad altre vittorie in altre single ed enti in giro per l’Italia.

…è quindi ora di fare qualcosa di bello, di grande, per festeggiare vent’anni di passione, condivisi con tanti di voi.

Anche nelle Mixed Martial Arts non ci si è fatti mancare nulla: dalla attività amatoriale a quella professionistica, si è stati presenti in numerose riunioni, tra le principali ricordiamo:
lo SLAM FC, il MILANO IN THE CAGE, lo STORM ed il DANGER portando i fighters della scuderia Monaco ad essere recensiti su SHERDOG E TAPOLOGY.

Ecco a voi la CARD del #BEATIT

#BeatIt - Potenza Combat Event 2019 - 22 giugno

Seguiteci sulla pagina ufficiale Potenza Combat Event.

Vi Aspettiamo al #BeatIt.

Italian BJJ Open 2019 + Palagiano Fight Night – i risultati

Samuele Colucci - Palagiano Fight Night

Il Croupier mette i suoi dadi nel contenitore, lo agita bene e con un movimento deciso, energico e di forza dosata li lancia sul tavolo… “et voilà rien ne va plus les jeux sont faits!”.

Proprio come dadi sparsi i nostri guerrieri hanno affrontato le sfide dello scorso weekend: il galà Pro Fikbms Palagiano Fight Night ed il Campionato Italiano di Jiu Jitsu Brasiliano al Mandela forum di Firenze.

Il risultato complessivo è stato ancora una volta estasiante.

Samuele Colucci & Marika Telesca - FIKBMS - Palagiano Fight Night

Nella serata dedicata alla KICKBOXING sotto l’egida della FIKBMS ha brillato il talentuoso Samuele Colucci.
Al suo esordio nel contatto pieno, il nostro Samuele ha tirato fuori la grinta che gli ha permesso di mostrare le sue potenzialità, scambiando colpo su colpo e vincendo ai punti sulla distanza delle due riprese.

Braccia al cielo anche per la nostra Killer Princess Marika Telesca che si è aggiudicata la vittoria in entrambi i match in programma per lei.
Ha vinto anche il giovane e indomito Giovanni Di Feo alla sua prima esperienza sul ring. Buona la prestazione di Leonardo Zaccagnino che però ha avuto difficoltà ad entrare nel match lasciandoselo così sfuggire.

Mentre i maestri Bartolo Telesca, Gianni Befà e Biagio Tralli festeggiavano i risultati ottenuti, sui gruppi WhatsApp dell’accademia continuavano ad arrivare dalla Toscana notizie crude, al sangue…come una fiorentina!

Brillanti le prestazioni dei nostri atleti: Gabriele Albano (Cinture azzurre, Oro gi master 100.5kg, Oro gi assoluto, Oro nogi master oltre 97.5kg, Bronzo nogi assoluto), Alessia Podano (Cinture azzurre, Bronzo adulti nogi cat 56. 5, Bronzo adulti gi cat 58.5kg), Nicola Palermo (Cinture bianche Oro nogi master 61.5kg, Bronzo gi master 64kg), Emanuele Colella (Cinture gialle Argento cat infantili), Lorenzo Monaco (Cinture gialle argento cat bimbi).
Meritevoli di plauso anche Donatello Angerame (detto superman) e Giuseppe Liuzzi, che pur non essendo riusciti a conquistare il podio, si sono distinti nelle loro gremitissime categorie gi e no gi. Buona anche l’esperienza portata a casa dal giovane Michelangelo Forenza.

Il nostro team Budoclan capitato, dal Maestro Dario Bacci si é piazzato al secondo posto su ben 118 team.

Budo Clan - Italian BJJ Open 2019

Al Firenze Bjj Open hanno partecipato anche i nostri Serena Lamastra, Silvana Marino, Alfredo Falconieri, Mariarosaria Faruolo, Alessandra Sprovera, Lorenzo Amato che, a lavoro nello staff dell’Unione Italiana Jiu Jitsu, hanno contributo alla riuscita di questa grandiosa edizione del campionato italiano e, più in generale, alla promozione del jiu jitsu italiano.

Budo Clan Basilicata - Italian BJJ Open 2019

Il nostro maestro Massimiliano Monaco felicissimo di questo weekend, ha festeggiato nel migliore dei modi finendo in parità la sua lotta di rientro dopo il distacco totale del semimembranoso, infortunio che lo ha tenuto lontano dal tatami per più di un anno.
La preferenza arbitrale lo ha visto così fermarsi all’argento del podio più ambito nell’Italia del Jiu Jitsu Brasiliano, dove nelle precedenti edizioni (cinture Blu e cinture Viola) era riuscito a piazzarsi sul gradino più alto.

Massimiliano Monaco - Italian BJJ Open 2019

Non è il colore che da valore al metallo e comunque non c’è più tempo per scrivere…. Ora è tempo del Beat It, la decima edizione del Potenza Combat Event, quest’anno in un’edizione mai vista prima.

A breve grandissime novità!

FAITES VOS JEUX.

Una “scorpacciata” di #kickboxing e #jiujitsu – Giornata Nazionale dello Sport 2019

Accademia Arti Marziali Matera

“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare. Esso ha il potere di unire le persone in un modo che poche altre cose fanno. Parla ai giovani in una lingua che comprendono. Lo sport può portare speranza dove una volta c’era disperazione.”

N. Mandela

Convinti di questa idea domenica 2 giugno abbiamo partecipato alla XVI Giornata Nazionale dello Sport che si è celebrata a Matera e, contemporaneamente, in tantissime piazze italiane.

Accademia Arti Marziali Matera

Il tutto si è svolto sotto la direzione del CONI che, in coordinamento con le associazioni, gli organismi sportivi e gli Enti Locali operanti nel territorio lucano, ha dato linfa ad una giornata volta a promuovere e a valorizzare la funzione educativa e sociale dello sport quale fondamentale fattore di crescita e di arricchimento dell’individuo, di preservazione della salute, di miglioramento delle qualità della vita e di responsabilizzazione e rafforzamento della società civile.

Noi abbiamo fatto una vera e propria scorpacciata di Kickboxing e Brazilian Jiu Jitsu in piazza San Francesco D’Assisi, sotto un sole che ha reso l’atmosfera calda e briosa e ha consentito a tutti i partecipanti e agli osservatori di divertirsi e di godere a pieno di questa manifestazione.

L’allenamento di Kickboxing ha permesso a tutti i tecnici lucani partecipanti di dare il loro contributo e suggerimenti sportivi, arricchendo così il bagaglio culturale di tutti gli atleti presenti. La seduta di allenamento di circa 2 ore all’aperto é terminata con uno sparring collettivo, così com’è stato per il brazilian jiu jitsu.
La lezione di bjj, tenuta dal M. Tricarico, è stata l’occasione per tutti i curiosi di poter avere un assaggio di questa disciplina la cui pratica sta prendendo velocemente piede sul territorio nazionale.

Ad entrambi gli allenamenti hanno partecipato anche tantissimi bambini e donne, a riprova del fatto che gli sport da combattimento sono per tutti!!

“Kickboxing 4 kids!” – Selezioni Regionali Trofeo CONI Kinder+ Sport 2019

Kikcboxing - CONI - FIKBMS - Kinder+ Sport

A Potenza c’è il sole, fa caldo e il palazzetto Vito Lepore è pieno già dalle prime ore del pomeriggio del 25 maggio.

Le selezioni regionali di kickboxing del Trofeo CONI Kinder+Sport 2019 inizieranno alle 16:00.

Massimiliano Monaco

C’è odore di pop-corn nell’aria. I manifesti e i palloncini colorati sono fotografia del clima di una festa, quella dello sport, che come colonna sonora ha le risate, le grida e il gioiso baccano di centinaia di bambini che corrono, saltellano e si cimentano nelle “mosse” tipiche delle nostre amate arti marziali.

Vito Lepore - Potenza

Prima che i nostri piccoli atleti, Viola Monaco ed Emanuele Colella conquistino due dei quattro posti riservati alla rappresentativa giovanile dal progetto CONI, i piccoletti del corso di avviamento alle arti marziali trovano spazio in una cornice che mette alla prova le competenze acquisite sotto l’occhio attento dei maestri Bartolo e Serena: esibizioni, circuiti e simulazioni mostrano al pubblico la routine delle nostre giornate dedicate al “vivaio”!

La luce che pervade l’interno del palazzetto è quella degli occhioni “kawaii” dei nostri piccoli fighters: sia che si tratti di un titolo mondiale che di un gioco tra amichetti, la meraviglia rimane la stessa e loro ce la mettono tutta in ogni caso.

Sugli spalti i numerosi e sempre presenti genitori, parenti e amici che oltre a sostenere i loro “gioielli” si dilettano nel motivarli. A volte quel fiato corto che i piccoli sembrano avere, quelle guance pallide di chi è agitato perché “tra un po’ tocca a me” e il cuoricino che va a mille all’ora, mette loro i brividi…ma quando cominciano a lottare, a combattere, è certo che quella sarà per loro una ricca esperienza.

Le selezioni entrano nel vivo e tutti i giovani partecipanti si cimentano nelle prove previste dal programma tecnico elaborato specificamente dal CONI per il Trofeo Kinder+Sport, con la supervisione del delegato regionale M. BIAGIO TRALLI, promotore dell’iniziativa.

I nostri giovani fighters, Viola ed Emanuele si contraddistinguono nelle prove, vedendo così premiati i sacrifici e l’impegno prestato durante tutto l’anno accademico e rendendo orgogliosa l’Accademia.

Biagio Tralli - Massimiliano Monaco - Serena Lamastra

I 4 selezionati partiranno per Crotone e Isola Capo Rizzuto dal 26 al 29 settembre, località calabresi scelte quest’anno per la tappa finale del Trofeo.

Soddisfatto il nostro direttore tecnico e maestro Massimiliano MonacoI risultati parlano da soli: circa 150 giovani sono presenti qui oggi. Due posti su quattro disponibili sono stati assegnati a due dei nostri giovani atleti, Viola ed Emanuele. Ho sempre pensato che il settore giovanile fosse il fiore all’occhiello del nostro progetto sportivo. Oggi ne ho avuto l’ennesima conferma. Il nostro è uno sport individuale, ma solo nella performance! Li vedi insieme abbracciati, a volte ammassati, prima, durante e dopo sostenersi a vicenda, consolarsi, complimentarsi, gioire insieme. INSIEME. Perché i Bambini lo sanno meglio di tutti, da soli è brutto…insieme si va lontano, insieme è tutto più bello. Ringrazio il M. Tralli, l’Ufficio Sport del Comune di Potenza e l’Assessore Valeria Errico, tutto lo staff della nostra Accademia ed i maestri tutti che hanno contribuito ad una bellissima giornata, che sono certo rimarrà per sempre impressa nella memoria dei NOSTRI bambini”.

E’ grande anche l’entusiasmo espresso anche dai maestri Bartolo e Serena che hanno lavorato con costanza e dedizione permettendo così ai nostri piccoli guerrieri di raggiungere questi importanti risultati!

Il nostro è uno sport meraviglioso!

La dura vita di un allenatore.

Massimiliano Monaco - Aurora Pascale

Se vi ha mai incuriosito la figura del vostro allenatore e vi siete chiesti come fa ad essere al tempo stesso un tecnico, un educatore, un organizzatore e un leader, vi proponiamo di leggere l’articolo “Siamo allenatori, ma chi ce lo fa fare?” scritto da Valentina Lucconi, allenatrice e ex campionessa di nuoto pubblicato su SWIMSWAM.

Ogni giorno di corsa.

Parti la mattina con la borsa per il lavoro e la borsa per l’allenamento.

Due agende, due cambi, due vite.

Tutto doppio per una persona sola.

E’ una vita particolare quella dell’allenatore.

Al di là che tu lo faccia come primo lavoro o come seconda attività, la musica non cambia.

Massimiliano Monaco - Aurora Pascale

E’ una corsa continua per arrivare ad un obiettivo o semplicemente per dare risposte a domande di altri.

‘’PERCHÉ NON VALGO NULLA OGGI?’’ 

‘’PERCHÈ NON MIGLIORO?’’

“PERCHÉ MI SENTO STANCO?’’ 

Ogni giorno provi a capire lo sguardo del tuo atleta che ti dice ‘’stammi vicino e tienimi lontano’’.

Massimiliano Monaco - Gioiele Aiello Blasi

Sembra facile da fuori.

Un cronometro, un po’ di lavoro, due parole e passa la paura.

Magari fosse così semplice.

Dietro quelle due ore o poco più al giorno di allenamento c’è un mondo.

Un insieme di tasselli che compongono un quadro complesso di programmazione fisica e mentale.

Massimiliano Monaco - Gianni Befà - Campione del Mondo Full Contact

“SI LAVORA UNA VITA PER AVERE UN SOLO ATTIMO DI FELICITÀ.” 

Hai a che fare con uomini e donne di età, vite e famiglie diverse.

E Sei UMANO.

Ogni tanto te lo dimentichi, ma è così.

Sei fatto di fragilità, di paure e troppo spesso rispondi alle esigenze degli altri e non alle tue.

Ma il tuo ruolo è questo: essere un punto di riferimento in mezzo a mille dubbi.

Massimiliano Monaco - Lorenzo Losasso

Non puoi permetterti di crollare, non fino a quando c’è qualcuno che cerca il tuo sguardo in mezzo a quello degli altri.

E’ una vita difficile da comprendere.

Ore al caldo, a urlare, incitare, motivare a non essere apprezzato da tutti eppure sempre pronto a difendere il tuo mondo, il tuo lavoro, i tuoi atleti.

Circondato dalle lacrime di fatica, con la visione chiara ed un percorso definito che solo tu puoi condurre.

Porti i tuoi atleti a quell’ appuntamento preparato per mesi e sei uno spettatore speciale con i brividi lungo la schiena.

E ti chiedono di continuo:

MA CHI TE LO FA FARE? 

Chi te lo fare di essere parte integrante della crescita di un adolescente, di chiedergli sempre “come va?”, di sentirti giudicato.

Amici, conoscenti, genitori, parenti tuoi o degli atleti, ognuno di loro almeno una volta ti ha posto questa domanda e forse l’unica cosa che hai saputo rispondere è ‘’Non lo so ‘’. O forse lo sai.

Non esistono emozioni più grandi provate se non dentro a quella piscina, (su quel tatami! –ndr-)  in quei momenti così rapidi cristallizzati per sempre nella tua mente e nel tuo cuore.

Metti troppo spesso da parte la tua vita per seguire quella di altri.

Massimiliano Monaco - Kickboxing - MMA - BJJ

Sei un umano con superpoteri!

Sbagli, ma fai anche cose eccezionali nella tua vita e nella vita di chi ti sta intorno.

Allora, chi te lo fa fare? La passione. La voglia di dare agli altri quel sostegno che tu hai avuto prima al posto loro.

Chiunque può fare l’allenatore, Esserlo è diverso.

Sei umano.

Sei un umano con superpoteri.

In sintesi,

Sei un ALLENATORE!

Massimiliano Monaco - Campione del Mondo Atlanta

Valentina Lucconi – ITA

Ex atleta professionista di nuoto dal 2006 al 2011, appassionata di economia, di sport e di tendenze, trova importante la comunicazione e lo scambio di opinione per la crescita personale ed aziendale. Allenatrice di nuoto squadra agonistica Vela Nuoto Ancona e membro del Gruppo Amici per lo Sport di Falconara (associazione che si occupa in forma volontaria di organizzare eventi sociali e sportivi sul territorio marchigiano). Ama viaggiare, il buon cibo e lo sport.

Citazione preferita: ‘’Fosse stato semplice, lo avrebbe fatto qualcun altro‘’.

Nella carriera agonistica ha collezionato 27 Medaglie ai campionati Italiani (di cui un Oro ed un Bronzo a livello assoluto), 5 medaglie ad eventi internazionali e 3 record italianicategoria Juniores.

Come atleta Master ha conquistato 4 record italiani in vasca corta (50-100-200 dorso e 200 misti). I record italiani in vasca lunga sono due: 100 e 200 dorso. Campionessa italiana 2017 nei 100 e 200 dorso.

Campionessa Mondiale a Budapest nel 2017 nei 100 e 200 metri dorso, con Record dei Campionati.