fbpx

Archivio Tag: ibjjf

Rome Fall International Open 2019 | Brazilian Jiu-Jitsu Federation European NOGI Championship | Campionato Regionale di Puglia e Basilicata FIKBMS

IBJJF-Rome-European-No-Gi

Strepitoso weekend di #brazilianjiujitsu e #kickboxing per la nostra Accademia!

E’ venerdi.

È mattino.

Ostia è in fermento. Macchine, taxi e navette per strada raggiungono il Palapellicone per il weekend dell’Ibjjf che vedrà in scena il Campionato Internazionale Roma Open con il Kimono e il Campionato Europeo senza Kimono (NO-GI) di Jiu Jitsu Brasiliano.

Pochi semafori da passare, sul lungomare sembra non farsi vivo nessuno, qualcuno fa footing (chissà se è un atleta che deve perdere peso??!!).
Per capire da quale cancello accedere basta seguire il formicaio di persone che entra ed esce dal Palazzetto.
E’ sufficiente accodarsi a chi ha un borsone, un cappellino, una felpa con su scritto “BJJ”, le orecchie malconce “a cavolfiore” ed è pallido in viso:

non puoi sbagliarti, quello é un lottatore! É da qui che si entra!

Prendiamo un caffè al Bar e iniziamo.

IBJJF-Rome-European-No-Gi

Gran parte dello staff dell’ Accademia è stato reclutato per lavorare al Campionato.

L’odore è lo stesso di ogni anno, adrenalinico, denso e caldo. A tappezzare le nove aree di gara per la lotta, la tipica pavimentazione gialla e blu di tatami.

I microfoni senza sosta chiamano all’appello tutti gli iscritti alla gara. I coordinatori di area camminano con passo metropolitano accompagnando gli atleti al tatami tra grida, foto ed incitamenti. L’ arbitro fa segno di entrare e si inizia.

“Combate”

è il comando che indica l’inizio della lotta

In maniera ordinata si alternano lottatori forti, precisi e veloci.
Tra le facce esauste di chi non ha voluto mollare, tra campioni che si dimenano come gorilla ed altri che sguisciano come anguille, tra guerrieri fasciati e incerottati per intero che con grinta e pazienza avanzano centimetro dopo centimetro con i muscoli tesi e il sudore che sgorga da tutti pori, tra i respiri affannati e i kimoni ormai sgualciti e madidi di sudore, c’è anche una lucana: la nostra Alessia Podano.

Alessia Podano - BJJ - Potenza

Sembrano passati pochi minuti da quando al check ha fatto l’operazione di peso, ma già passano i titoli di coda. Una prima lotta impeccabile nei sedicesimi vinta ai punti, una vittoria per “DQ” agli ottavi ed una sconfitta che lascia l’amaro in bocca nell’ultimo minuto delle semifinali, condotte in vantaggio per gran parte del match.

Alessia Podano - Bronzo - Rome International Open 2019

Con gli occhi e il faccino simile a quello di un bambino cui è appena caduto il cono gelato sul marciapiede davanti alla gelateria, Alessia scende dal tatami dopo essersi complimentata con l’avversaria che l’ha appena battuta. Una ragazza come tante che, quando ha iniziato, sembrava non avesse nulla a che fare con un mondo in cui a volte la grazia si perde e i movimemti sono simili a quelli delle bestie che si scontrano tra le mandrie della savana…il tutto per cercare di ripiegare al meglio il kimono come per metterlo in valigia, ma questa volta con dentro l’avversario.

Alessia Podano - Bronzo Rome International Open 2019

Bronzo al collo per l’atleta del Budo Clan del Mestre Dario Bacci allenata dal Professor Massimiliano Monaco.

Campionato Regionale di Puglia e Basilicata FIKBMS

Campionato Regionale Puglia e Basilicata

Mentre continuano le lotte nel Lazio, un altro gruppo di fighters dell’Accademia parte alla volta di San Giorgio Ionico per i Campionati Regionali di Puglia e Basilicata FIKBMS di Kickboxing e il Trofeo di Contatto Pieno, accompagnato dal Presidente Bartolo Telesca e dal maestro Massimiliano Monaco tornato nella notte in terra lucana per supportare i “Suoi”.

Giuliano Marzano, protagonista di una stagione  2018-2019 straordinaria, fa il suo esordio nei Seniores con una prima serie nella categoria di peso Superiore. Non potevamo aspettarci di più. Bellissimo match, combattuto fino alla fine, perso ai punti.

Emanuele Colella, esce al primo turno contro un avversario davvero bravo, ma non si lascia intimorire e porta a termine il suo match, strappando un bronzo perché solo in quattro in categoria.
Luigi Simone bronzo, passa il primo turno nei sedicesimi e perde ai punti in semifinale.

Due i titoli regionali:
Il primo grazie alla perfetta prestazione di Marika Telesca ed il secondo conquistato da Simone Fabrizio, che dopo un inizio strepitoso agli ottavi arriva fino in finale contro un avversario più esperto sulla carta che si è subito fatto notare. Fredda e lucida la sua prestazione. Astuzia e Tecnica gli permettono di indossare l’oro al collo.

Infine, merita un plauso anche il nostro Lorenzo Losasso, emigrato a Roma per ragioni di studio, da sempre motivo di orgoglio per la nostra Accademia: sabato 19 ottobre ha affrontato il campione europeo di KickLight BMN al Trofeo Città di Roma! Siamo fieri del match da lui disputato.

Lorenzo Losasso Kickboxing

Siamo ancora all’inizio. Abbiamo appena finito il riscaldamento.

Kickboxing Junior Potenza

Stay tuned!

JIU JISTU BRASILIANO CAMPIONATO ITALIANO 2018

Viola Monaco

Italian BJJ Open 2018

Si è svolgerà sabato 24 e Domenica 27 Giugno 2018 presso il prestigioso Mandela Forum di Firenze, la 7a edizione del Campionato Italiano Open di Jiu Jitsu Brasiliano, nelle varianti GI (con kimono) e NO-Gi (senza kimono) per gli appassionati del grappling.

L’Italian BJJ Open ha presentato già nella scorsa edizione la categoria Junior che ha visto competere i giovanissimi a partire già dai 4 anni in una competizione, completamente sicura, entusiasmante e stimolante, in accordo con il regolamento IBJJF (International Brazilian Jiu Jitsu Federation).

Italian BJJ Open 2018

 

Nella kermesse come la scorsa edizione, che ha visto la presenza di oltre 100 team e più di 1600 atleti, in gara per il team Budo Clan del maestro Dario Bacci, rappresentato in Regione dal Maestro Monaco Massimiliano (due volte medaglia d’oro ai campionati Italiani di Firenze), gli atleti Lucani:

GABRIELE ALBANO (campione Italiano in carica) cat. MASTER pesi massimi
DONATELLO ANGERAME cat. ADULTI leggeri
Lorenzo Monaco cat. Junior piuma leggeri – 25.2 kg
Viola Monaco cat. Junior femminile leggeri -36.40 kg

Il campionato di Firenze conclude l’attività agonistica del Budo Clan Basilicata, che deve purtroppo lasciare a casa uno dei suoi atleti di punta, il peso massimo Giovanni Abbruzzese, reduce di un importante infortunio alla caviglia.

Ricordiamo inoltre che la scorsa edizione, grazie anche ai “podi” conquistati da Serena Lamastra, Ilaria Santoro, Bartolo Telesca, Alfredo Falconiere e Roberto Santangelo, ha visto il team Budo Clan classificarsi al 5° posto del medagliere nazionale tra le ben 126 società partecipanti.

Donatello Angerame dopo il suo esordio nell’MMA in cui ha confermato la stoffa e la buona preparazione atletica e muscolare dopo il BJJ Mediterraneo Cup, torna a calpestare il tatami del jiu jitsu brasiliano. Gabriele Albano, il gigante buono che ormai non hai bisogno di presentazioni, del Budo Clan Basilicata, continua il suo percorso nel “bjj” immancabile ormai al campionato nazionale e dove si è sempre saputo distinguere. Con nostro grande orgoglio continuiamo a seguire i progressi degli atleti più giovani della nostra scuderia: Lorenzo Monaco e Viola Monaco.

A tutti loro e a tutti gli atleti Budo Clan va il nostro grande in bocca al lupo per la gara di Jiu Jitsu Brasiliano più grande ed importante d’Italia.

Madrid International Open IBJJF – Jiu-Jitsu Championship 2017

Una spedizione estera più che proficua: 2 ori, 1 argento e 2 bronzi nella doppia specialità, GI e NO GI.

Complimenti al nostro “professore” Alfredo Falconieri, per l’impegno e la dedizione con cui si allena, con cui combatte e con cui contribuisce alla diffusione e alla crescita delle arti marziali e della nostra accademia e al nostro DT Massimiliano Monaco per la tenacia e la grinta che ci trasmette in questo lungo e tortuoso percorso marziale, soprattutto nel guidare un gruppo numeroso come il nostro, sacrificando tempo e risorse.

A loro, lo staff dell’Accademia delle Arti Marziali: Alfredo Falconieri, Massimiliano Monaco, Serena Lamastra, Bartolo Telesca, Gerardo Di Nuzzo, Gianni Molinari va il nostro grande applauso!

#keepthedreamalive

#OSS

Weekend di fuoco:Roma Open – Europeo No Gi – Maratona Marziale WTKA tappa di Napoli

La quiete prima della tempesta” … è proprio il caso di dirlo vista la pace e l’armonia che aleggiavano nell’Accademia nelle ultime settimane.

La tempesta si è poi scatenata. Un weekend pazzesco: si inizia Venerdì 31, con il Rome International Open IBJJF Jiu-Jitsu Championship, una competizione di altissimo livello che rompe il ghiaccio prima dell’Europeo No Gi. Gara open, ovvero “aperta”, ma che vede alcuni tra i più grandi atleti al mondo, e soprattutto d’Europa, nella Capitale combattere col “gi” (kimono). Il nostro team è rappresentato da Alfredo Falconieri e Massimiliano Monaco. Le gare sono dure, tirate, una minima distrazione ed è tutto perso. La tensione è alle stelle, il livello altissimo. Il nostro “Alfred” incontra un duro avversario ed è subito fuori. E’ il nostro Max a strappare il risultato per questa giornata, purtroppo fermandosi in finale ai punti. Porta a casa un meritatissimo argento, dimostrando per l’ennesima volta, a 39 anni suonati e dopo 34 anni di arti marziali che la classe non è acqua.

Il giorno dopo si entra nel vivo: European Jiu-Jitsu No-Gi IBJJF Championship.

E’ il nostro “Presidente” Bartolo Telesca a combattere fra le più difficili competizioni in tutta Europa, senza il kimono, nella categoria feather.

2 le lotte da lui disputate, strappando il Bronzo e dimostrando un percorso di crescita costante. Orgoglio e simbolo dell’entusiasmo e dello stile della nostra Accademia. “Ora e sempre un solo Presidente!”

 

Domenica sarà la volta dei giovani, si cambia location e discipline, via di corsa da Roma a Potenza e di nuovo in viaggio per Aversa (CE). E’ la volta della 2° Fase di Qualificazione per i Campionati Italiani WTKA del Girone Centro. 26 atleti e quasi altrettanti accompagnatori riempiono un pullman carico di coraggio.

Kickboxing (Semi Contact, Light Contact, Kick Light, K1 Light, Lowkick, Full Contact, K1, Muay Thai), MMA, Grappling, Kung Fu e molte altre specialità in una sola giornata. Il palazzetto è pieno di atleti e supporters.

Si inizia alle 9.00 e la squadra è già pronta, soprattutto i più piccoli, supportati dai veterani e dagli istruttori. Sarà una giornata piena di soddisfazioni per tutti gli atleti:

  • Nives Aiello Blasi (oro K1, argento kickboxing),
  • Gioele Aiello Blasi (nessun piazzamento),
  • Lorenzo Losasso (argento nella kickboxing)
  • Angelo Parisi (nessun piazzamento)
  • Aurora Pascale (argento nella kickboxing)
  • Vincenzo Marzano (argento nella kickboxing)
  • Giuliano Marzano (bronzo nella kickboxing)
  • Samuele Colucci (nessun piazzamento)
  • Rosally Rosendo Dantas (argento nella kickboxing)
  • Samantha Sabatiello (argento nella kickboxing)
  • Francesco Carella (argento nel grappling)
  • Daniele Russillo (bronzo nel grappling)
  • Giovanni Abbruzzese (nessun piazzamento)
  • Angelo Giordano (argento nel grappling, oro nelle mma) 
  • Francesca Telesca (2 argenti)
  • Davide Danese (1 argento)
  • Pamela Dolce (2 ori e 1 argento)
  • Antonello Verrastro (nessun piazzamento)

e tutta la squadra dei più piccoli della kickboxing:

  • Michele Ligrani(argento)
  • Marika Telesca (argento)
  • Gabriel Guma (argento)
  • Luca Lovallo (argento)
  • Emanuele Colella (bronzo)
  • Mariangela Pascale (bronzo)
  • Felice Altieri (oro)
  • Simone Fabrizio (oro)

Un medagliere che non delude le aspettative e che, come in ogni competizione, a prescindere dai risutalti, incoraggia gli atleti a fare meglio, a superare i propri ostacoli e le proprie paure e a crescere, dentro e fuori dal ring.

Gli allenamenti sono già ripresi, pronti per la prossima gara….

POTENZA – 30 Aprile

POTENZA COMBAT EVENT 2017

VIETATO MANCARE!

Sponsored by:

#fightwithus

148 Piedi Nudi per Mestre Dario Bacci

“Non serve a niente stare qui… pensare che qui nasca un gruppo è da matti…
Sono solo quattro sciocchi senza nozioni… si puó immaginare in partenza che non ne valga la pena.”

Stage Mestre Bacci Dario – 19 Febbraio 2017 – Rionero – Budo Clan Basilicata

Questi i pensieri che sembrano non aver mai sfiorato la mente del Mestre Dario Bacci quando ha deciso di avviare l’opera di promozione del Jiu Jitsu Brasiliano a Potenza e provincia, aprendo la prima sede lucana del “Budo Clan”.

Quando ci trovavamo per gli allenamenti era tutto così irreale, il Mestre, Eugenio Fravilli ed io.

Qualche anno dopo siamo riusciti a radunare un piccolo gruppo che modellandosi e mutando é diventato sempre piú numeroso e motivato.

Non ci sono grandi Campioni, nè ragazzi particolarmente talentuosi, ma questo non scoraggia chi ha voglia e il Maestro Dario sembra proprio determinato.

A Lui non importa nulla di tutte queste cose, crede nel Jiu Jitsu Brasiliano e nel suo “linguaggio universale”, ci trasmette che il Gi (nome tecnico del Kimono) é un abito che sostanzialmente ci rende tutti uguali, non conta piú se sei ricco o povero, bello o brutto, simpatico o antipatico,
l’importante é che hai voglia di fare.

Così decidiamo di dar vita a questo cammino che a distanza di 4 anni ha contato 148 piedi nudi sulle materassine, per la prima lezione dell’anno con Mestre Bacci.

Ognuno per sé, ma tutti per uno, questa la forza del Budo Clan.

Kids Program – Stage Mestre Dario Bacci – 18 Febbraio 2017

“Kids Program” – Il Brazilian Jiu Jitsu e i più piccoli

Stiamo insegnando ai Bambini a mettersi in gioco, a provare, a non rinunciare al primo fallimento.
Cerchiamo di insegnargli ad esprimersi, a confrontarsi e a crescere tramite un’Arte.
Quest’arte ha un nome: Jiu Jitsu Brasiliano.

In gergo il “Bjj”, rende il forte uguale al debole, l’alto uguale al basso, il grasso uguale al magro; lo notiamo su quelle striscette attaccate a quel pezzo di stoffa che con difficoltà annodiamo in vita, fin quando non cambia colore, il grande diventa uguale al piccolo, le stesse gioie e gli stessi magoni.

Si dice che non puoi essere mai davvero ricco finché non hai una cosa a cui non puoi dare valore…bene, quella cinta per noi rappresenta quella “ricchezza”.

Questo quindi il resoconto del Week End trascorso con Mestre Dario, tra tecniche, lotta, spiegazioni, frustrazioni e sorrisi. Bambini e adulti accomunati da un’unica passione.

Se vuoi unirti al nostro cammino, ci troverai sempre sulle materassine, sudati, stanchi, avvinghiati e ovviamente…
A PIEDI NUDI!

Un Grazie particolare a Mestre Dario Bacci ed Eugenio Fravilli che hanno reso possibile tutto questo!

OSS

 

La doppia sfida dell’Accademia

Pistoia Challange 2017 / Campionato Interregionale FIKBMS San Giorgio Ionico

Non viviamo la nostra passione come una competizione, tuttavia quando prendiamo parte alle competizioni, la nostra passione cambia volto;
dalle arti marziali agli sport da combattimento senza mutare la sua assenza.

Competere ci piace e anche tanto.
Ovunque, contro tutti.

Belli o brutti , simpatici o antipatici, buoni o cattivi, a noi l’unico innegabile merito di aver apportato COSTANTEMENTE il nostro contribuito alla crescita di questo movimento nel capoluogo, in regione e per quello che è possibile su tutto lo “stivale”.

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=hpLlvEz-Tp4[/embedyt]

I risultati dell’impresa

Vi avevamo già parlato nel nostro ultimo articolo di questo “split”, della divisione della nostra grande squadra per andare a combattere su due fronti importantissimi: da un lato il Pistoia Challange 2017, torneo Open patrocinato dall’UIJJ e dall’IBJJF con ben 611 atleti provenienti da tutta Italia, dall’altro il Campionato Interregionale del Sud Italia a San Giorgio Ionico organizzato dalla FIKBMS.

Il cuore di un fronte era fortemente legato all’altro e combattere con il pensiero dei propri compagni impegnati in combattimenti durissimi vi assicuriamo che non è per niente facile, specie per quelli come noi, che della propria Accademia ne hanno fatto una seconda famiglia. Tuttavia l’ultima giornata di gare non è stata di certo povera di risultati:

Da Pistoia:

  • Massimiliano Monaco: argento nella categoria master, cinture viola -76 kg
  • Alfredo Falconieri: argento nella categoria master, cinture blu -88 kg
  • Giuseppe Liuzzi: bronzo nella categoria cinture bianche -64 kg

Da San Giorgio Ionico:

  • Victor Garaba: oro nella categoria -65kg sia di kick boxing che nella categoria kick jitsu
  • Aiello Blasi Nives: oro categoria femminile cadetti juniores -60 kg
  • Losasso Lorenzo: argento categoria juniores -70 kg

I complimenti e i ringraziamenti vanno a tutti i ragazzi della squadra agonisti andata in trasferta e che spogli delle loro convinzioni umilmente hanno deciso di mettersi alla prova e di testare le proprie capacità: Alessia Podano, Marzano Giuliano, Marzano Vincenzo, Parisi Angelo, Colucci Samuele, Pace Canio, Sabia Rocco.

Un grosso ringraziamento ai nostri tecnici: Serena Lamastra, Bartolo Telesca, Gianni Befà e Giuseppe Lorusso, colonne portanti dell’Accademia.

“Spesso dietro una sconfitta, dietro un occhio nero, non si nasconde sempre la delusione ma, se si vede bene sotto al caschetto, nonostante il paradenti, non sarà difficile scovare un sorriso sornione di un giovane atleta che sul tatami, sul ring o nella gabbia ha vinto la propria battaglia contro le sue paure, contro chi non credeva in lui e contro chi avrebbe scommesso che non sarebbe mai più riuscito a combattere.”

“Grinta, forza, passione, dedizione e agonismo. Questi sono solo alcuni degli elementi indispensabili per praticare le arti marziali. Serenità, equilibrio, concertazione, rispetto ed armonia, invece, sono fattori indispensabili per poter anche vincere.” (cit. G.Cutro)

#fightwithus

Leggi l’articolo completo!

…il Jiu Jitsu Brasiliano

Brazilian Jiu Jitsu Basilicata 2017 - Dario Bacci - Max Monaco

Lo studio del Jiu Jitsu Brasiliano è stato un elemento fondamentale per ampliare la nostra conoscenza nel mondo del combattimento così come lo intendiamo. Il BJJ ha già dimostrato alla comunità marziale quanto doveva, rivoluzionandola di fatto, in maniera esponenziale, con l’aumento della sua popolarità.

Brazilian Jiu Jitsu

Senza il BRAZILIAN JIU JITSU è difficile immaginare le Mixed Martial Arts così come le intendiamo. Ad oggi la sua grande pragmaticità e il suo naturale processo evolutivo e di espansione ci hanno mostrato anche il lato Sportivo di quest’Arte, efficace, non violenta, strategica e molto divertente, in cui la forza, il peso, il sesso e la struttura di un individuo diventano secondari alla tecnica ed alla capacità reale di applicazione della stessa. Il JIU JITSU Brasiliano viene per i motivi sovrascritti definita come arte soave: è una variante completamente diversa da tutte le altre forme di Jiu Jitsu ed é praticabile da Tutti, a prescindere dal sesso e dall’età. Il Nostro è un “CLAN” presente con diverse sedi in tutto il territorio nazionale, il Nostro Maestro è Dario Bacci.

The Beginning

Personalmente, iniziai per caso, convinto che le mie conoscenze sul “combattimento al suolo” apprese negli anni precedenti, fossero quanto meno sufficienti a districarmi in quella situazione.

A dire il vero le mie convinzioni andavano ben oltre…

ero convinto di saper combattere a terra, ma alla luce dei fatti ho dovuto rivedere la mia versione del racconto.

Incontrai su una Barca arenata sul lungo Tevere, per l’occasione “tatamizzata”, Dario Bacci, un carissimo Amico di vecchia data, con il quale avevamo condiviso gioie e passioni per il sanda, il kung fu, il qin na ecc…

Dario l’avevo incontrato mesi prima al seminario di Jeet Kune Do di Dan Inosanto ma ci lottai solamente in seguito.

Il -“Ci Lottai” tutta la sera fino a Mezzanotte – fa parte della forma letteraria scelta per rispondere, ancora oggi, alla domanda dei ragazzi che mi chiedono:

“Tu quando hai iniziato con il BJJ?”

Trovo sia più stiloso raccontare così di quelle ore frustranti, durate sì fino alla mezzanotte, ma scandite (come potete immaginare senza troppa difficoltà) da strangolamenti, leve articolari, ribaltamenti e altre dolorosissime ed umiliantissime cose…a mio danno!

L’impressionante facilità con cui venivo martoriato, oggi direi cedevolezza, la passione e la metodologia mi spinsero, come già successe in passato con altri maestri, ad intraprendere nuovamente la Via dell’Allievo nell’ennesima disciplina.

Ogni volta nelle discipline marziali, il mio impegno è stato sempre e solo totale, così è stato ed è per il JIU JITSU.

Avevo già passato i trent’anni e decisi quindi di studiare per ampliare il mio bagaglio personale, tralasciando il lato agonistico della faccenda.

L’appuntamento era fisso, mensile, viaggio a Roma, lezione privata, a Cava de’Tirreni dallo splendido Baldi Massimo e Patrizia et co., e poi ancora a Potenza…il Mestre, Eugenio Fravili, Budo Man ed io…così numerosi per un paio di anni ancora, insistemmo…

Come sempre accade, gli orizzonti cambiano durante il cammino…e come direbbe Battiato “

…i desideri non invecchiano quasi mai con l’età…”

Dopo un anno la prima gara, il BJJ OPEN di ROMA la prima lotta, con la prima finalizzazione per triangle choke.

Era tanto che non gareggiavo e ricordo la tensione della sera prima, la cena muta con Serena; dei mesi prima la dieta e il cardio della mattina all’alba, tutto come sempre

…ma arrivati al palazzetto qualcosa non quadrava… e ci mettemmo un pó per capire che si trattava delle orecchie!

Non è l’unica cosa che noti quando entri nel mondo di questi ragazzi in cui il cameratismo è altissimo, in cui tutti si salutano, si rispettano e si danno grosse pacche, ma dopo che l’hai notato, è la prima cosa che vedi

…per un pó non vedi altro.

Qui, con la braccia degli uni sulle spalle degli altri, appoggiati alle transenne, si sostengono i compagni di team impegnati nel combattimento.

L’inizio è stato complicato, ma oggi il BJJ fa parte di noi, della nostra accademia e della nostra vita…

…infatti destiniamo sempre più spazio e sempre più orari allo studio di questa splendida disciplina.

BUDO CLAN Home of Brazilian Jiu Jitsu BASILICATA

Per saperne di più: