fbpx

Ritorna il tanto atteso appuntamento con il M° Itthipol Akkarsivorn

Week end all’insegna della MUAY THAI per gli atleti lucani che hanno preso parte al seminario del Maestro ITTHIPOL AKKARSIVORN, pluricampione di “Boxe Thailandese”, organizzato dal M. MONACO MASSIMILIANO e dallo staff dell’asd Accademia delle Arti Marziali e degli sport da Combattimento.

Muay Thai - Potenza - Itthipol
M° Itthipol Akkarsivorn aka “Khieo”

Nato a That Phanom in un villaggio nel nord-est della Thailandia, ITTHIPOL inizia la pratica della thai sotto la guida dello zio all’età di 10 anni.

Tra le sue conquiste il terzo posto nazionale nello stadio (dedicato alla Boxe Thailandese, il Lumpinee Stadium) più prestigioso della Thailandia, 5 titoli mondiali ed un intercontinentale.

Seminario di Muay Thai

Un Appuntamento ormai radicato se consideriamo che dalla prima volta sono passati ormai circa 16 anni da quando per la prima volta ospite a Potenza, AKKARSIVORN ha portato la MUAY THAI nel capoluogo.

Un’esperienza immensa quella trasmessa dal Maestro. Difficile il suo esordio. Una vita fatta di sacrificio. Tanta passione. Questi gli ingredienti che hanno permesso ad Itthipol di essere quello che è oggi. Un’icona sorridente di riferimento indiscussa di questa fantastica Arte, che con serietà, professionalità ed eccellente didattica, è riuscito a coinvolgere tutti i partecipanti alla sua lezione magistrale.

Ho iniziato a combattere a 10 anni, un po’ tardi per chi vive in Thailandia, dopo aver visto mio fratello perdere un incontro.
Ho preparato il mio primo match da solo, colpendo un sacco di iuta riempito di sabbia.
Ho perso alla seconda ripresa, in Thailandia anche da bambini si colpisce con tutto il corpo. Non ho ricevuto nessun premio di consolazione nonostante fossi un bambino e nessuna parola di conforto.

La sconfitta era una sconfitta e ho capito che la strada sarebbe stata lunga.

Itthipol Akkarsivorn
Bartolo Telesca - Massimiliano Monaco - Itthipol Akkarsivorn
Massimiliano Monaco – Itthipol – Bartolo Telesca

La Muay Thai, da noi occidentali chiamato spesso con il nome di Thai Boxe è lo Sport nazionale thailandese sin dai tempi antichi, si parla di circa 2000 anni. 

Senza un’adeguata preparazione atletica è letteralmente impossibile divenire un lottatore di Muay Thai e, infatti, a essa è dedicato almeno un terzo se non metà dell’allenamento. Un fighter deve possedere contemporaneamente resistenza aerobica e muscolare, forza esplosiva, precisione e velocità e un’enorme agilità. 
Nel Muay Thai del lignaggio Akkarsivorn si utilizza tutto il corpo come un’arma naturale per colpire e difendersi

Tutto è permesso, tranne i colpi ai genitali, protetti dalla conchiglia. Si utilizza una vasta gamma di percussioni in piedi e di tecniche di clinch.

La disciplina è nota come “l’arte delle otto armi” o “la scienza degli otto arti” perché consente ai due contendenti che si sfidano di utilizzare combinazioni di pugni, calci, gomitate e ginocchiate, quindi otto parti del corpo utilizzate come punti di contatto rispetto ai due del Pugilato, oppure ai quattro della Kick boxing, con un’intensa preparazione atletica e mentale che fa la differenza negli scontri a contatto pieno. 

La muay thai costituisce inoltre un fondamento per tutti gli atleti che volessero intraprendere lo studio dello Striking specifico per le MMA (Mixed Martial Art).

La Muay Thai in Basilicata

14 Aprile 2019 – “Brave Hercules” @ Policoro

Ad Aprile in programma il primo galá di Muay Thai FIKBMS “Brave Hercules” organizzato a Policoro dal M° Nicola Carella responsabile FIMT (Federazione Italiana Muay Thai) ed il responsabile regionale federale M° Biagio Tralli.

A proposito del Brave Hercules vi riproponiamo la chiacchierata con l’organizzatore Nicola Carella: Salve, mi chiamo Nicola Carella, ho 36 anni e sono il Direttore Tecnico dell’ ASD BLACK CORNER Muay Thai di Policoro. Dopo 13 anni vissuti a Parma come atleta e secondo Allenatore nel Team Mazzini, Team del leggendario Maestro Adriano “the Burma” Mazzini, nel 2014 torno a Policoro e dopo un anno fondo il Black Corner. Il tutto nasce dalla profonda passione per la Muay Thai che per me, come dico sempre ai miei ragazzi non è uno sport, ma uno stile di vita. Non è stato facile partire, la Thai era una disciplina sconosciuta ma con impegno e costanza sono riuscito a creare un punto di riferimento per molti ragazzi.

Salve, mi chiamo Nicola Carella, ho 36 anni e sono il Direttore Tecnico dell’ ASD BLACK CORNER Muay Thai di Policoro. Dopo 13 anni vissuti a Parma come atleta e secondo Allenatore nel Team Mazzini, Team del leggendario Maestro Adriano “the Burma” Mazzini, nel 2014 torno a Policoro e dopo un anno fondo il Black Corner. Il tutto nasce dalla profonda passione per la Muay Thai che per me, come dico sempre ai miei ragazzi non è uno sport, ma uno stile di vita. Non è stato facile partire, la Thai era una disciplina sconosciuta ma con impegno e costanza sono riuscito a creare un punto di riferimento per molti ragazzi.

Arti Marziali e Sport da Combattimento - Muay Thai a Potenza! 2

Ad affiancarmi nella Muay Thai è invece l’allenatore Vincenzo Laviola. Ad un anno dalla nascita del Black Corner ebbi l’idea di organizzare un evento, per la prima volta portavo nella mia città un ring e tutti potevano assistere a dei veri e propri incontri. Cosi nacque il BRAVE HERCULES, la prima edizione fu in Piazza Heraclea all’interno dei Giochi della Magna Grecia, organizzato con il mio Amico Maestro Massimiliano Monaco, fu una vera e propria festa dello sport e ci furono oltre 30 incontri tra bimbi e match di Muay Thai Light. L’anno successivo nel 2016, spostai il Brave Hercules nella splendida cornice del Palaercole di Policoro e iniziai ad inserire un vero e prorpio galà serale con match di livello più alto e con atleti professionisti. L’evento ha avuto una crescita esponenziale diventando un vero e proprio appuntamento per gli amanti della Muay Thai. Ho cercato di apportare miglioramenti ogni anno e ho riservato sempre belle sorprese al pubblico. Sempre presente al mio fianco Master Clod Alberton, sicuramente un’icona e un riferimento Italiano per gli sport da combattimento. Nelle 4 edizioni precedenti al Brave Hercules hanno combattuto atleti di livello internazionale, per citarne alcuni penso a Claudio La Sorte, Lobascio, Della Caggia, Cardea, Mazareanu, Marcialis e l’atleta alfiere del Black Corner Giovanni Gallicchio che lo scorso anno ha conquistato il titolo di Campione Italiano -60 kg.

Quest’anno il Brave Hercules V sarà il 14 Aprile, al mattino e fino al pomeriggio avremo tanti match di Muay Thai e K1 light e classe C, mentre dalle 19 inizierà il Galà serale e ci saranno 9 Match tra atleti professionisti.

La Card è a buon punto, ho chiuso dei match con atleti tra i migliori del panorama italiano. Vi regalo solo un paio di anticipazioni, si affronteranno la fortissima ANTONELLA ZIZZI (Team D’Amico) e RACHELE RAGOSTA (Team Vivenzio), un match che si preannuncia esplosivo. E ancora ad incrociare i guantoni saranno PASQUALE AMOROSO (Team Vivenzio) contro MICHELE LOBASCIO (Team Sassanelli), un altro match che non vediamo l’ora di ammirare. Il resto della card la sveleremo nei prossimi giorni. In più quest’anno avremo un match per la CINTURA ITALIANA BTF.

Arti Marziali e Sport da Combattimento - Muay Thai a Potenza! 3

Non mi resta che continuare nel mio lavoro di organizzazione che vi assicuro è costante ed estenuante, ringrazio i miei stretti collaboratori che ogni anno rendono possibile tutto ciò, mio padre Vito Carella presidente dell’asd Black Corner, il mio amico Dott.Salvatore Leone vice presidente dell’Asd Black Corner, il mio amico Claudio La Sorte e Master Clod Alberton.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *