fbpx

Oggi è il Direttore Tecnico Massimiliano Monaco ad arricchire le pagine della rubrica volti marziali.

Non ha bisogno di presentazioni, ci racconta non solo della sua esperienza “marziale” ma anche della nascita dell’Accademia.

Massimiliano Monaco

È il nostro Maestro dalla personalità poliedrica, la nostra fonte di ispirazione.

Pensa sempre in grande e guarda dritto avanti avanti a sé, convinto che:

“queste discipline faranno qualcosa di buono per la vostra vita a prescindere dal livello a cui le praticate”.

Maestro, si può dire che pratichi le arti marziali da tutta la vita.

Massimiliano Monaco - Kung Fu - Wushu - Sanda

Com’è nata questa passione e quali sono state le svolte fondamentali nel tuo cammino?

Come tutte le cose più belle della vita, la mia passione per le arti marziali è nata per caso, da piccolissimo.

Ho avuto la fortuna di abitare a pochi metri dalla palestra di quello che sarebbe stato poi il mio maestro, Gianni Befà.

In un parco poco più lontano c’era il “famoso” (a Potenza) Palazzetto CONI.

Diverse sale erano dedicate alle arti marziali ed impegnate dagli insegnati del posto che nel tempo hanno contribuito alla mia formazione poliedrica.

Arti Marziali e Sport da Combattimento - Da "profanatori" a fondatori dell'Accademia | Volti Marziali - Massimiliano Monaco 1

Il tuo percorso di studi delle arti marziali e sport da combattimento non si è mai fermato, così come la sperimentazione di diversi stili di lotta e di combattimento.

Com’è essere pioniere delle MMA in questa Regione? Di solito coloro che guardano avanti vengono sempre additati come “profanatori della cultura“.

Ci racconti la tua esperienza?

Massimiliano Monaco

Ricordo senza nostalgia gli esordi delle arti marziali miste.

In Basilicata non c’era nessuno a farle.

Abbiamo iniziato dal nulla sperimentando tutto sulla nostra pelle.

Noi lo chiamavamo “Free Fighting“.

Io venivo dalla kickboxing cinese: il KungFu Sanda dove mi ero affermato ai campionati nazionali. Mi allenavo oltre a questo nella kickboxing, un pò nel judo, nella boxe, nel taekwondo ecc…

Ovviamente non ero competitivo a confronto degli atleti di quelle discipline ma il nostro intento (mio e di Giuseppe Lasala, pioniere del Jeet Kune Do della SFS – Survival Fighting System) era apprendere il più possibile da tutti, in tutte le distanze.

Massimiliano Monaco - Giuseppe Lasala

A quell’epoca non esisteva ancora il termine “MMA” e noi eravamo visti “con sospetto” e additati come “confusionari”.

Tuttavia la condivisione sincera di questa passione ed il rispetto, hanno permesso di alimentare delle amicizie salde e vere tutt’ora molto vive.

Com’è nata l’idea di fondare un’Accademia interamente dedicata alle arti marziali e agli sport e cosa rende quest’ultima diversa dalle altre scuole?

Alla fine degli anni ’90, eravamo un gruppo di appassionati Serena, Bartolo, Giuseppe Lasala ed io insieme agli atleti storici (Gianni, Gerardo, Saverio, Gianpiero).

Arti Marziali e Sport da Combattimento - Da "profanatori" a fondatori dell'Accademia | Volti Marziali - Massimiliano Monaco 2

Non avremmo potuto immaginare di fare così tanta strada.
All’epoca praticavamo regolarmente oltre alla kickboxing ed al kung-fu wushu sanda, il wing chun, il kali ed il taekwondo

come ho già spiegato, facevamo così.

Eravamo studenti della Progressive Fighting System di Paul Vunak (responsabile dell’addestramento dei corpi speciali Neavy Seal, FBI, CIA, SWAT e Marines) rappresentata da Mike Faraone.

Fu in quegli anni che sentimmo parlare per la prima volta di UFC (la cui sigla è precedente a quella delle MMA), di Gracie Jiu Jitsu, di “BJJ” ecc…

Avevamo unito le nostre competenze in diverse discipline, senza preferirne alcuna.

Saverio, Alfredo, Giuseppe, Nicola ed altri hanno sposato il progetto, arricchendolo durante il cammino.
Non sapevamo bene cosa stessimo facendo, ma lo stavamo facendo con tutto noi stessi.

Ogni giorno, ogni ora era buona per vederci ed allenarci in tutto.

Abbiamo girato tanto…

Asia, America e in gran parte dell’Europa gareggiando in diverse discipline e nelle maggiori sigle internazionali.

WAKO, IBJJF, IMMAF, WSOF, SHOOTO, ADCC, IWUF

Massimiliano Monaco Europeo IBJJF

Tanto per citarne alcune (Clicca direttamente sulle sigle per approfondire) e nelle rispettive sigle nazionali (FIKBMS, UIJJ ECC…).

Abbiamo riportato quei risultati che oggi sono a tutti conosciuti.

Abbiamo potuto studiare con i migliori del settore, che sono diventati per noi grandissimi punti di riferimento.

Arti Marziali e Sport da Combattimento - Da "profanatori" a fondatori dell'Accademia | Volti Marziali - Massimiliano Monaco 3

Tutto questo è il bagaglio di esperienza che mettiamo a disposizione dei nostri atleti.

Ci puoi fare qualche nome dei maestri che vi hanno ispirato nel corso degli anni?

Ne dovrei citare diversi, ma mi limiterò a quelli che considero più significativi, oltre a quelli già citati:

Xu hao, Huang Shao Song e Guo Hongai per il wushu kung fu;

Randy Williams per il Wing Chun;

Biagio Tralli, Giuseppe Lorusso e Luca Sabatini per la Kickboxing ed il K1;

Ithhipol Akkasrivorn per la Muay Thai;

Dario Bacci e Jean Jaques Machado per il Jiu-Jitsu Brasiliano;

Alessio Sakara e Michele Verginelli per l’MMA;

Giuseppe GRUOSSO per la Boxe;

Eschilo Palmieri e Paolo Santarsiero per il Judo…

Massimiliano Monaco - Due volte campione mondiale Sanda

Oltre al talento di atleta e insegnante ti sei sempre speso per l’organizzazione di manifestazione ed eventi di promozione del nostro sport.
Cosa ti spinge a farlo?

La voglia di promuovere il nostro mondo, e far conoscere a tutti, soprattutto nel nostro territorio la bellezza del nostro sport, mi ha spinto ad organizzare sempre più manifestazioni.

L’organizzazione di un evento é un mezzo importante sia per la crescita culturale della disciplina nel territorio, sia del territorio stesso a livello nazionale, grazie alla massiccia partecipazione su larga scala che siamo riusciti a registrare.

Arti Marziali e Sport da Combattimento - Da "profanatori" a fondatori dell'Accademia | Volti Marziali - Massimiliano Monaco 4

Ci parli anche dell’arbitraggio?

La formazione sul regolamento arbitrale è a mio avviso una componente fondamentale per l’acquisizione minuziosa di tutti quei dettagli che sarebbe bene conoscere per esprimersi al meglio nella performance atletica.
Questa visione mi ha spinto a qualificarmi come arbitro nazionale prima ed internazionale poi, in diverse discipline.

Cosa consigli a chi vuole avvicinarsi alle arti marziali e sport da combattimento?

Di non rimandare.

Donatello Angerame

Rivolgetevi a Tecnici Qualificati per non incorrere in spiacevoli sorprese ed inutili perdite di tempo.

Non importa a che livello praticherete queste discipline.

Sono sicuro che esse faranno qualcosa di buono per la nostra vita.

Massimiliano Monaco - Serena Lamastra

2 pensieri su “Da “profanatori” a fondatori dell’Accademia | Volti Marziali – Massimiliano Monaco

  1. Eschilo dice:

    Un bellissimo percorso , quello di Massimiliano con il quale ho potuto accompagnarmi in diverse occasioni, condividendo sudore ed emozioni. Massimiliano sta raccogliendo ora ciò che ha seminato e per lui, e il suo team l’augurio di continuate per questa strada dove nessuno, e’ riuscito a fare meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *