Archivio Categoria: Gare

Il grande successo del “BEAT IT” – Potenza Combat Event 2019

Kickboxing Potenza

Corazze, elmi, spade, scudi e schinieri, sembrano essere stati sostituiti dalle più comuni “protezioni” che permettono ad atleti coraggiosi di confrontarsi, in tutta sicurezza, nelle splendide arti delle discipline da combattimento, alla decima edizione del Potenza Combat Event a Potenza.

Il caldo è arrivato da pochi giorni in questa città di montagna, il sole è coperto dalle nuvole, qualche goccia di pioggia inumidisce la strada del centro, mediamente deserta nelle prime ore del sabato mattina.

Si alzano le prime saracinesche. Oltre a qualche rumore sordo si sente il tintinnio dei cucchiaini nelle tazzine da caffè. Non più di tre o quattro passanti e qualche anziano, con le mani giunte dietro alla schiena ricurva, si fermano incuriositi a guardare i ragazzi dell’Accademia che allestiscono la piazza “Prefettura”.

Potenza Combat Event - Beat It 2019 - Briefing

C’è un palco montato dal Comitato Più Sport che ci ha invitato nel più grande evento sportivo cittadino. C’è un ring che ha ospitato il “Memorial Luciano Brucoli”, organizzato dalla Boxe Potenza e dal M. Giuseppe Gruosso.

Giuseppe (Liuzzi), Nicola (Palermo) e Alfredo (Falconieri) sono all’opera. C’è Bartolo (Telesca) e il suo buon umore contagioso. Biagio (Tralli) sembra aver rotto il salvadanaio e con gli spiccioli paga alla macchinetta il parcheggio del centro storico.

La scaletta è pronta, il copione è scritto, Gianni (Befà) dispensa sorrisi.

Alessandra (Sprovera) e Mariarosaria (Faruolo), con il loro savoir faire alla sergente Hurtman di Classe di Ferro, controllano e ricontrollano gli ultimi dettagli insieme alla direttrice di gara (e dell’Accademia) Serena (Lamastra). La DONNA senza la quale il BEAT IT sarebbe potuto rimanere un comune nome di gomme da masticare che chiedi come resto al tabacchino.

Alessandra Sprovera - Mariarosaria Faruolo

Poco dopo arrivano Giampiero (Parisi), Giuseppe (Lorusso), Gerardo (Di Nuzzo) e le ragazze per la sfilata (Maria Pia Lauretta, Nives Aiello Blasi, Chiara Vaccaro ed Helenia Tramutola) con gli abiti realizzati dalla stilista Valentina Giura.

Le battute non riescono a distrarci. Siamo agitati, emozionati, come i bambini che nel pomeriggio faranno l’esame del passaggio di cintura insieme ai nostri istruttori e quelli della Kick Boxing team Biagio Tralli.

Kickboxing Potenza - esame di cintura 2019

Peso e visite fatte. Ci raggiungono tutti. Atleti, coach, ospiti e sponsor, si avvicinano in tanti.

La piazza è gremita.

È tempo del BEAT IT.

Under Card

Gianni Befà e Francesca Iuorno, in veste di presentatori per l’occasione, salutano il pubblico.

Gianni Befà - Francesca Iuorno

Michael della Giù. ne. gia. è pronto per il suo assolo, la folla si accalca sulle ringhiere, il clima è da Arena e si inizia subito FORTE.

Michele Martoccia - Micheal Jackson Impersonator

I match sono veri e duri. Tutti. Nessuno escluso. Gli arbitri capiscono che ci sarà da lavorare. La tensione e l’eccitazione si tagliano a fette. In piazza “Prefettura” tira un vento di adrenalina.

I match

Nella lowkick Giulio Mecca vince su Alessandro Di Meglio.

Lorenzo Chierca perde per K.O. ad opera di un portentoso Claudio Ruggieri che lascia il pubblico a bocca aperta, come quella delle emoji di WhatsApp.

Ottimo l’esordio di Mario De Paola vittorioso su Nicola Corrado.

Luigi Venezia strappa la vittoria a Giulio Laurino.

Nella Kickjitsu Simone Savino e Leonardo Zaccagnino, nonostante la loro giovane età, danno vita ad un match agguerritissimo che vedrà Zaccagnino vincere ai punti.

A questo punto, il talento Lucano Rossella Monaco sale sul ring e come le sirene attiravano i marinai, richiama alla piazza tutti i passanti con la sua splendida voce nel brano di Micheal Jackson “Who’s loving you

Rosella Monaco

Adesso la piazza è stracolma.

Chiudono l’Undercard i deliziosi match di KickLight di Cristian Locantore vs Emanuele Colella, parimerito; Claudio Kaloski vs Simone Fabrizio, parimerito; Rahull Kumar vs Luca Lovallo, parimerito.

Locantore vs Colella

A bordo ring comincia a crescere l’attesa per i match della main card. Ci sono atleti di spicco, tra cui Giuseppe Di Cuia, campione del mondo di full contact e Giampiero Parisi, vincitore SKT; ci sono i nostri sponsor, maestri e coach accorsi da tutta la Regione.

E’ tempo di riconoscimenti e ringraziamenti, vengono consegnate le “targhe” al presidente dell’Accademia, Bartolo Telesca, al nostro atleta Victor Garaba, per i brillanti risultati ottenuti a livello internazionale, al campione di full contact Giuseppe Lorusso, all’amico e Campione Donato Verrastro, per anni membro della nazionale FIKB, al tecnico della Nazionale M° Biagio Tralli Campione del mondo e amico, con amicizia profonda, rispetto e stima al Maestro Giuseppe Gruosso, al neo Sindaco Mario Guarente, che a sua volta ha premiato il nostro Maestro Massimiliano Monaco, a Serena Lamastra che, come Gianni Befà ha ben sottolineato, “se c’era qualcuno da premiare questo qualcuno è lei, perché lei è sempre pronta a dare”.

Il cielo sullo sfondo del Palazzo del Governo non è più azzurro, è sera ormai, l’orologio illuminato segna le nove e il palco inizia a prender vita con la presentazione delle cinture da assegnare ai fighters vincitori della main card da parte delle nostre guerriere Nives Aiello Blasi, Helenia Tramutola, Chiara Vaccaro e della modella Maria Pia Lauretta negli abiti della stilista Valentina Giura.

Beat It - PCE 2019

Salgono poi sul palco gli atleti della main card, Giovanni Salvia e Antonello Parente del Comitato Più Sport, Natalia Titova madrina dell’evento, il nostro D. T. Massimiliano Monaco e il presidente Bartolo Telesca, che ringraziano gli organizzatori della Festa dello Sport e salutano la città di Potenza. É il momento di ballare con Michael della Giu.ne.gia. sulle note di “Beat it” di Michael Jackson, sotto lo scintillio dei fuochi d’artificio.

Ntalia Titova

Inizia così la main card.

Il primo, è un match di KickLight, dove Antonello Verrastro e Lorenzo Losasso non si risparmiano. Colpo su colpo, intensità alta, vince Losasso per qualche colpo in più portato a segno…probabilmente i calci girati che ha tentato sin dalla prima ripresa.

Casalino vs Santoro

Segue l’unico match femminile della serata, Ilaria Santoro vs Alessia Casalino. Le due si studiano, si muovono, si colpiscono ripetutamente. Scambi molto tecnici. Vince Santoro che festeggia così anche il suo compleanno.

Vincenzo Lombardi vs Antonio Musto era il match fuori programma, inserito nella card all’ultimo momento e che avrebbe meritato un posto vicino al main event per l’intensità del round. Bombe a mano dal primo scambio. Vince Musto e cede la vetrina a Luigi Dimichino e Carmine Rutigliano.  È ora del K1, dove sono consentite anche le ginocchiate, Carmine ha più esperienza ed ha un bouquet di tecniche forbito, Luigi non indietreggia mai e non si sottrae allo scontro, in nessuna occasione. Vince Rutigliano ma Diminichino può essere davvero soddisfatto del suo esordio.

Questa serata é uno spettacolo, pensato per tutto un anno, un’idea fissa che non ti lascia dormire, come il prurito di una puntura di zanzara sulla caviglia, in una notte calda di estate.

Kickboxing Potenza

Tutti i pezzi si sono incastrati perfettamente come per magia e, a proposito, il Mago Giovix sfida il pioniere delle arti marziali della Basilicata Gianni Befà in uno spettacolo di escapologia, prima di lasciare lo sguardo dei presenti sul tanto atteso match Damiano Dimagli vs Giuliano Marzano.

Marzano vs Dimagli

 I due sembrano dire, “a Me gli occhi!”. Leve lunghe e calci alti per Dimagli, parte bene ma Marzano lo contrasta con il corpo a corpo ed i lowkick. Sulla distanza delle tre riprese la strategia di Marzano risulta vincente, e si aggiudica la Prima Cintura in Palio.

Giuliano Marzano - Potenza Combat Event

Il match Francesco Tumminello vs Michele Dichio vede un verdetto discutibile a nostro avviso nel K1. Vince Tumminello in un match tiratissimo che, secondo il nostro D.T. Massimiliano Monaco “avrebbe visto qualcosa in più da parte del lucano Dichio, a fronte anche di un richiamo”. Questo dilemma evidenzia ancora una volta la caratura elevata della Card, che non ha regalato match facili a nessuno.

“Appellerei il maestro Clemente come un “SIR” continua Massimiliano, “Sir Gino non ha bisogno di presentazioni e, in quanto a fair Play, ne è stato maestro indiscusso. Visibilmente stupito, con la faccia di chi ha mandato giù un boccone amaro, ha guardato con comprensione e stupore il suo campione e battuto le mani al suo avversario. Se dovessi mettere il KO of The Night, sarebbe questo il gesto che ha steso tutti”.

Di tutt’altra pasta il coach di Francesco Giannuario che non riesce ad essere posato per il verdetto (ingiusto a suo avviso) vs Antonio Gravela nel main event, che vede appunto vittorioso il campione del mondo Gravela. La compostezza di Antonio, del suo angolo e di tutto il pubblico non permettono ad una serata così di essere scalfita da nessun gesto. Il messaggio di scuse da parte del coach Luca, rivolto anche al pubblico, arriverà via whatsapp il mattino seguente.

Colucci vs Micelli

Arriviamo al match di shootboxe Piero Micelli vs Domenico Colucci. Che avesse uno score 9-0 lo sapevamo, ma che si scagliasse come una furia dal primo secondo contro Domenico non ce lo potevamo aspettare. Colpi dritti, secchi e precisi colpiscono Domenico più volte. Domenico indietreggia e non riesce a rispondere con nessuna combinazione neanche nei momenti in cui Micelli prende pausa. Ancora qualche tecnica: ginocchiate, proiezioni e ground and Pound, Domenico indietreggia e subisce l’aggressività di Piero.

La fortuna aiuta gli audaci. Non cede Domenico, stringe i denti e ci prova. E’ in svantaggio completo quando afferra il braccio dell’avversario e chiude una perfetta Kimura che sottomette Micelli che purtroppo si infortuna. A lui gli auguri di una pronta guarigione.

Domenico Colucci vince il Beat It

Colucci vince. E vince il “Beat It”

Un evento a dir poco fantastico, realizzato grazie all’impegno di tutta l’Accademia, dei genitori, degli amici, dei sostenitori, di tutta la grande famiglia sportiva che si è stretta attorno ad un ring che ha ospitato un grande spettacolo.

Più che soddisfatto il nostro Maestro Massimiliano che, con il volto un po’stanco e la voce persa ma pur sempre spiritato e adrenalinico, ha affermato “questo Galà è la vittoria di chi non smette mai di crederci”.

FIKBMS Basilicata - BEat It - pce 2019

Entusiasmo anche tra i ragazzi dello staff, orgogliosi della riuscita dell’evento e del loro Maestro, che pensa sempre in grande, che non smette mai di avere idee nuove, che consente a questa città di vivere esperienze uniche e emozionanti come questa.

E’ tardi ormai. La piazza si svuota, le luci si spengono, il ring viene smontato. Lo spettacolo è finito. E mentre l’alba comincia a sorgere…

c’è chi non dorme e pensa già…all’anno che verrà!

A breve la gallery completa del Potenza Combat Event 2019 “Beat It” e l’aftermovie dell’evento.

Non perdertelo! Seguici sulla pagina ufficiale POTENZA COMBAT EVENT.

6 ORI A NAPOLI ED UNO A MATERA – Weekend dorato per la scuderia Monaco, bene Aiello Blasi, Tralli convoca Marzano nella sfida Italia-Albania

Alessandro Rosa

E’stato un weekend denso di emozioni quello appena passato, che ha visto gli atleti della nostra Accademia impegnati a Matera, sabato 11 maggio e a Napoli, domenica 12 maggio.

Al Palazzetto dello Sport di Matera si è svolta infatti la IV Edizione del Galà Kickboxing Città dei Sassi, organizzato dal M° Biagio Tralli, imperniato sull’assalto al Titolo Italiano WAKO Pro, da parte di Cesarino della scuderia del M° Biagio Tralli, vittorioso su Tagliaferri.  

Vittoria al primo round per il granitico Donatello Angerame nel prestige fighting di kickjitsu. Come da game plane Donatello inizia a scambiare colpi diretti per poi fiondarsi in linea bassa con un double leg, passare la guardia, mettere pressione e finalizzare con arm bar.

Bene anche la nostra Nives Aiello Blasi al suo secondo incontro di contatto pieno. Nives in questo prestigioso evento accetta di combattere nella categoria di peso superiore dove insieme alla sua avversaria danno vita ad un match femminile senza sosta. Qualsiasi risultato sarebbe stato il ben accetto; i giudici preferiscono il ritmo della sua avversaria e Nives esce comunque soddisfatta dalle corde.

In questa cornice sportiva si è svolta anche la sfida Italia – Albania che ha visto partecipe al fianco di Antonio Gravela e Michele Di Chio (M° Gino Clemente) il nostro Giuliano Marzano che, nonostante la buona prestazione, ha perso nell’ultima ripresa per KOT. Alla vittoria dei materani sopra citati si aggiunge quella di Andreulli del team Tralli.

Neanche il tempo di riprendere fiato che via, siamo partiti all’alba alla conquista del Palazzetto di Villaricca (NA) che ha ospitato il Napoli Challenge 2019, campionato di jiu jitsu brasiliano patrocinato dall’ Unione Italiana Jiu Jitsu e valevole per il ranking nazionale. Tra i 420 atleti in gara, ottime le prestazioni dei nostri lottatori che hanno arricchito il medagliere del “clan”.

Primi tra tutti da sottolineare i risultati ottenuti da Emanuele Colella, Cristiano Chiriac Bucur, Annalisa Santagata, Gabriele Feo e Marika Telesca che hanno conquistato l’oro nelle categorie junior nonché da Alessandro Rosa che, dopo quattro difficilissime lotte, è salito sul gradino più alto del podio risultando il primo su diciannove lottatori nella categoria adult -76 kg.

Degni di merito anche i risultati raggiunti dagli altri componenti del team: Gabriel Guma (argento), Niccolò Troiano (argento), Gabriel Sacco (argento), Gioele Rondanini (argento), Simone Colucci (argento), Giulia Colucci (argento), Rayan Telesca (argento), Lorenzo Amato (doppio argento categoria master 2 gi e no gi), Anna Deep Singh (bronzo), Daniel Castelluccio (bronzo), Maria Francesca Marchetti (bronzo), Fatima Tancredi (bronzo ), Giosuè Arcieri (bronzo), Lorenzo Monaco (bronzo), Simone Sacco (bronzo), Francesco Calabrese (bronzo), Rayan Telesca (bronzo), Nicola Palermo (bronzo), Giuseppe Liuzzi (bronzo).

Ottime prestazioni pur senza risultato quelle di Domenico Colucci, Ivan Ugolini e Michele Laurino, che escono al primo turno.

Molto soddisfatto per il lavoro svolto dai suoi atleti il Maestro Monaco, rappresentante in Regione del team “BUDO CLAN” capitanato dal Presidente dell’Unione Italiana Jiu Jitsu Dario Bacci.

 Il Team Budo Clan si è inoltre classificato al primo posto della classifica a squadre, grazie alla sua sempre maggiore diffusione sul territorio nazionale e al grande lavoro svolto nelle varie sedi.

Il prossimo weekend invece lo staff tecnico della nostra Accademia si cimenterà nella seconda parte del Corso per Istruttori e Allenatori FIKBMS tenuto dal Presidente Donato Milano.

Ecco a voi il report delle ultime settimane – Finali Campionati Italiani Assoluti – 2 ori e 1 argento

Massimiliano Monaco - Alfredo Falconieri - Bartolo Telesca - Accademia arti marziali Potenza - Campionati Italiani FIKBMS

Scusate l’assenza ma gli impegni per L’Academia delle arti marziali sono stati tanti.

Avremmo potuto parlarvi dello stage di jiu jitsu brasiliano con il mestre Dario Bacci che ha visto chiudere le registrazioni per tutto esaurito.

Questa è stata l’occasione per passaggio di grado dei nostri piccoli lottatori del settore BJJ KIDS Budo Clan.

Avremmo potuto parlarvi della nostra partecipazione al Criterium FIKBMS all’RDS Stadium di Rimini dove Nives Aiello Blasi si è qualificata alle finali dei campionati Italiani. A tale evento hanno partecipato anche il nostro talentuoso Samuele Colucci, che purtroppo non è riuscito a portare a casa il risultato ed una fantastico Carmine Rutigliano.

Potevamo raccontarvi della massiccia partecipazione di tutto il nostro Kickboxing dept. allo stage di Point Fighting con il M. Montuoro Roberto, i ragazzi del team Barrus e la campionessa del mondo WAKO Nika Angelino.

Sì, sì, è vero, avremmo potuto parlarvi di tutto ciò, ma poi siamo dovuti scappare a Pistoia per il Pistoia Challenge della UIJJ, dove si è fatto valere il nostro alfiere Lorenzo Amato.
Nel mentre eravamo già in trattative per alcuni match di mma.

Lorenzo Amato - Budo Clan Basilicata

Intanto, con il Maestro Biagio Tralli, abbiamo inaugurato il corso di formazione per le qualifiche di Allenatore, Istruttore e Giudice.
In cattedra avevamo il Presidente FIKBMS Maestro Donato Milano e come discenti tra gli altri Serena Lamastra, Bartolo Telesca, Gianpiero Parisi, Alfredo Falconieri, Giuseppe Liuzzi e Nicola Palermo.

Non è passata neanche una settimana ed è stato il tempo di mma shoot boxe e kick jitsu con Marco Vigolo, responsabile federale del settore, che ha promosso i nostri Giuseppe Liuzzi e Nicola Palermo ad ALLENATORE di 3° grado.

La settimana è volata e ci siamo ritrovati di nuovo a Roma, al Pallapellicone di Ostia per l’International Open IBJJF, per poi tornare in palestra ad allenarci con gli amici del Vahlalla e della Tribe capitanati dal grande Tommaso Tricarico.

Roma Open - International Jiu Jitsu Challenge

Ed eccoci ad oggi, il giorno dopo i Campionati Italiani Assoluti di Contatto Pieno, nell’”ARENA” di Genzano Romano dove hanno combattuto Giuliano Marzano, Nives Aiello Blasi e Donatello Angerame.

Avremmo potuto raccontarvi di tutto ciò, ma se non lo abbiamo fatto è perchè eravamo troppo impegnati nel realizzarlo…

2 ori e 1 argento per il team Monaco!

Trofeo Italia – Oro per Angerame ed Aiello, esaltante argento per Marzano che non molla ed oggi va in scena al Brave Hercules

Un weekend ESPLOSIVO, che preferiamo raccontarvi con le parole del nostro DT Massimiliano Monaco: “Se come abbiamo detto ieri la mentalità vincente si ottiene vincendo Oggi possiamo dire di averla ottenuta!
Se cercavamo un’impresa straordinaria a cui prende parte è stata senza dubbio questa. L’esperienza di un’intera squadra e di un team che ha lavorato duramente per far sì che i propri compagni arrivassero ad un traguardo.”

Questo traguardo ci ha visto protagonisti delle finali del Campionato Italiano Assoluto – Trofeo Italia.

Giuliano Marzano – medaglia d’argento nella prima serie vince contro Vettraino ai punti, contro Giorgi per abbandono e perde solo contro Caputo (atleta della nazionale, campione del mondo in carica) ai punti.

Nives Aiello Blasi – medaglia d’oro, vince al suo esordio nella seconda serie di contatto pieno.

Donatello Angerame – medaglia d’oro, vince il primo match ai punti e la finale per sottomissione.

Ad Aggiungere brio, la vittoria d’Oro del piccolo Marcello Metodiev allenato dal M°Gabriele Albano e la splendida performance di Ilaria Santoro sul gradino più alto del podio.

Le prestazioni sono state esaltanti ed ammirevoli, indice di un lavoro costante e di qualità. Soddisfatti ci prepariamo per la performance di oggi, di Giuliano Marzano, impegnato in un match di contatto pieno al Brave Hercules FIKBMS organizzato a Policoro da M° Carella.

#fightisourlife

Marzano bronzo in prima serie al Criterium | Seminario di “Point Fighting” con il Team Barrus | Next step: 2a fase Interregionale Sud, Barletta

Una settimana intensa per l’Accademia tra il Criterium al Playhall di Riccione e il seminario di point fighting con il M° Roberto Montuoro e tutto il “Team Barrus”

Il giorno 9 febbraio si è svolto presso il “Playhall” di Riccione il Criterium FIKBMS valevole per le qualificazioni ai campionati nazionali assoluti di kick boxing.

Brillante esordio per il nostro Giuliano Marzano nella prima serie “low kick” -67,5 kg contatto pieno. Match tiratissimo fin dall’inizio scambi veloci e precisi scambi veloci duri e precisi da parte di entrambi gli atleti che finiscono entrambe le riprese in pareggio. In caso di parità assoluta, il regolamento prevede il sorteggio casuale del vincitore da parte del computer di gara, regola che vede trionfare l’avversario: Giammarco Vettraino.


Strappiamo un Bronzo, perché solo 4 in categoria, e la classificazione ai Campionati Italiani.
Non si esalta una prestazione quando non si vince, per evitare di creare false convinzioni negli atleti, per non confondere il “pubblico” appassionato, per il rispetto degli avversari che si affrontano e perché TU Giuliano Marzano non ne hai bisogno.
Con un mix di Amaro in bocca, soddisfazione, rabbia e voglia di fare meglio, analizziamo serenamente i nostri risultati e ci concentriamo sulla prossima competizione.

il DT Massimiliano Monaco

Commenta così la trasferta il M° Massimiliano Monaco, contento comunque della qualificazione alle nazionali essendo in 4a posizione.

Soddisfatti anche i M° Alfredo Falconieri e M° Bartolo Telesca, anche loro colpiti dalla tenacia del nostro Giuliano che torna ancora più motivato ad allenarsi.

Alfredo Falconieri - Massimiliano Monaco - Giuliano Marzano - Bartolo Telesca

Presente al suo angolo anche il DT della Nazionale Italiana, soddisfatto anche delle prestazioni del suo team Dynamic Center Matera, che conquista ben 7 ori, 2 argenti e 5 bronzi.

I risultati nel dettaglio:

Gravela Antonio -57 Kg K-1 Junior primo classificato
Montemurro Mattia -57 Kg Low Kick Junior secondo classificato
Vivilecchia Alessio -60 Kg Low Kick Junior primo classificato
Musto Antonio -63.500 Kg Low Kick Junior primo classificato
Musto Donatello -71 Kg Low Kick Junior terzo classificato
Di Pede Eugenio -71 Kg Low Kick Junior terzo classificato
Ruggieri Claudio -75 Kg Low Kick Junior primo classificato
Alla Stiven +91 Kg Low Kick Junior primo classificat

Con il successo ai campionati italiani questi atleti potranno indossare la divisa azzurra per prendere parte ai campionati europei di Budapest che si svolgeranno a fine agosto 2019.

Al Criterium hanno partecipato anche tre atleti senior. Di seguito i risultati ottenuti.

Montemurro Vito -57 Kg Low Kick terzo classificato
Andrulli Danilo -67Kg K-1 primo classificato
Debora Fiorino -65 Kg Low Kick terza classificata

Con il successo ai campionati italiani questi atleti potranno indossare la divisa azzurra per prendere parte ai campionati mondiali di Sarajevo Bosnia ed Erzegovina 2019.

Nella Coppa del Presidente sono stati schierati altri tre atleti. Di seguito i risultati ottenuti.

Sacco Andrea -54 Kg Low Kick primo classificato
Andrisani Damiano -57 Kg Low kick secondo classificato
Bruno Marco +91 Kg Low Kick terzo classificato

Sono soddisfatto dei risultati ottenuti anche se alcuni di loro dovranno ancora migliorare per poter vestire la divisa della Nazionale.

DT della Nazionale – Biagio Tralli

Seminario di Point Fighting a Potenza

Il M° Roberto Montuoro e il M° Luigi Petito insieme al Team Barrus inaugurano l’apertura del nuovo settore

Il “Point” è una delle discipline della #kickboxing, probabilmente la più dinamica, che su proposta del nostro DT Massimiliano Monaco abbiamo deciso di “abbracciare”, inserendola come proposta didattica all’interno del programma dell’accademia.

Il “Point” è una delle discipline della #kickboxing, probabilmente la più dinamica, che su proposta del nostro DT Massimiliano Monaco abbiamo deciso di “abbracciare”, inserendola come proposta didattica all’interno del programma dell’accademia.

Una prima lezione “introduttiva” che ha coinvolto adulti e kids, con una presentazione dei fondamentali “Regolamento e Posizione di guardia” insieme ad un allenamento pliometrico per sviluppare un aumento della potenza, rapiditià, esplosività, coordinazione motoria e precisione ed una spiegazione sul “blitz”, un’importante tecnica simile ad una stoccata e classica dello stile del point fighting.

Il mondo delle arti marziali è mooolto vario, sento parlare tanto di umiltà, rispetto, insegnamento delle regole ma poi tanti sfociano in arroganza, abuso e sicuramente con l’arrogarsi il diritto di scriversi regole proprie.
Poi vieni invitato da Massimiliano Monaco e ti si apre il cuore a vedere che tutto quello in cui credi C’È e allora “lavori” dandoti il più possibile senza risparmiarti, con il sorriso dentro e fuori e percepisci che tutto è in armonia.
Finisci l’allenamento e tutto si consacra con l’ospitalità che contraddistingue gli uomini di classe con una splendida serata a tavola, goliardica e cordiale.
Null’altro da aggiungere.
Non vediamo l’ora di tornare.

M° Roberto Montuoro

Parte dell’allenamento che registra il SOLD-OUT lo trovate sulla nostra pagina facebook!

Pronti per il 2a fase Interregionale Sud e King of the Ring (Trofeo della disfida)

A Barletta il prossimo 17 febbraio presso il Palasfida a Barletta (BA) l’Accademia convoca 24 atleti

Settimana intensa per la kickboxing lucana, di seguito gli atleti che parteciperanno alla competizione insieme agli atleti della Spartacus Boxe di Francesco Margiotta.

In bocca al lupo a tutti gli atleti! #FIGHTISOURLIFE

Non perderti tutte le news, i video degli incontri e le video pillole, SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK – Accademia delle Arti Marziali e Sport da Combattimento

POKERISSIMO PER I NOSTRI “Moicani” – Campionati regionali unificati Puglia e Basilicata FIKBMS

Kick Boxing Campionati regionali unificati Puglia e Basilicata

Kick Boxing Campionati regionali unificati Puglia e Basilicata

Il pre-gara

L’adrenalina si taglia a fette, l’ansia è nelle facce sbiancate e negli occhi sgranati già nei giorni che precedono “la battaglia“.
Il respiro è pesante, il cuore sembra voler uscire dal petto. Le mani sono fredde, qualcuno sbadiglia ed ha la faccia di chi non è riuscito a prender sonno.
Gioele insieme a qualche altro corre per perdere peso. I medici e le ambulanze non sono ancora arrivati, è presto, ma i neofiti sono già pronti, vestiti, fasciati e bardati. Loro non lo sanno ancora ma forse combatteranno stasera tardi.
C’è odore di canfora nell’aria, c’è chi fa lo scemo per smorzare la tensione, alcuni si salutano, in tanti con il capo sui telefonini o a fare selfie. Quest’ultima forse è l’unica novità di questa generazione. Per il resto non è cambiato molto. Forse non è cambiato nulla e non cambierà nulla, soprattutto se parliamo di EMOZIONI che uno Sport meraviglioso puó regalare a chi lo pratica o lo segue.
Campionati regionali unificati Puglia e Basilicata FIKBMS

Campionati Regionali Unificati Puglia e Basilicata – FIKBMS

È così che siamo arrivati alla “prima di Campionato” a Brindisi per la prima fase dei Campionati Regionali unificati Puglia e Basilicata e per il trofeo Sud Italia per le discipline del “contatto pieno”.
Potremmo iniziare a parlare dell’argento conquistato da Nives, in un periodo difficile ed indaffarato, nella sua prima competizione in una nuova “Classe”‘ riservata agli esperti, cinture Blu Marrone e Nere. E l’elogio va a lei più che ai match disputati ieri, sui quali c’è davvero poco da dire. A lei che da VERA SPORTIVA ha accettato un verdetto discutibile, quello della finale, che le ha strappato l’oro.
Lo stesso vale per Giuliano che chiude questa splendida esperienza con quattro match. Sceso dal ring con un argento al collo,si è subito prodigato per capire su cosa lavorare, non curante della pertinenza o meno del verdetto.

Buona la prestazione di Domenico al suo debutto sul ring nel contatto pieno, uno vinto ed uno perso. Il terzo argento della giornata.

Brillante la prestazione di Samuele nelle cinture BLU MARRONI E NERE, nella categoria accorpata con i Seniores, che con due match dominati, mette al collo il metallo più prezioso. Finalmente un risultato che rispecchia il suo talento.
Oro anche nei cadetti per Michele Mancinelli e Gioele Aiello Blasi nelle GAV (cinture Giallo-Arancio-Verdi), entrambi riescono ad aggiudicarsi con caparbietà tutti i match sostenuti e a salire sul più alto dei gradini del podio (affiancati entrambi da due giovani atleti di tutto rispetto).
Doppio Oro anche nei Giovanili, dove Simone fa incetta di vittorie nella sua categoria, battendo tre avversari, e Luca, solo nella sua categoria di peso, decide di non accontentarsi di una medaglia NON VINTA. Da vero fighter qual è, sale nella categoria di peso maggiore, questa volta VINCENDO meritatamente la sua medaglia.
Un bilancio davvero molto positivo (che non avremmo saputo pronosticare).

Il bilancio e i prossimi impegni

Monferrato Cup (gara UIJJ) – Visita al Fight Zone di Londra (Checkmat) – Milano in The Cage 17 novembre

Questo pokerissimo di Oro è già alle spalle e chiude un weekend che vede anche il rientro di Serena ed Alessandra dalla competizione Piemontese di jiu jitsu Monferrato Cup, sotto l’egida Uijj e il rientro di Mariarosaria, in visita sulle materassine Londinesi della Chackmat.
Per noi una nuova settimana inizia con il Camp per il nostro Domenico Colucci, che sarà di scena il prossimo 17 novembre nella gabbia dell’evento Pro di MMA Milano in The Cage, organizzato dalla BTF del Maestro Clod Alberton.

Marzano Argento alla Coppa del Mondo WAKO “World Cup Best Fighter”

Giuliano Marzano

Si è svolta a Rimini, al 105 stadium, la coppa del mondo di kickboxing WAKO (World Association of Kickboxing Organization), la world cup  “Best Fighter” dedicata ai cadetti ed agli juniores, giunta alla sua 23esima edizione, dal 15 al 17 giugno 2018, con ben 2400 atleti iscritti provenienti da ben 36 Nazioni. 

La Basilicata è stata rappresentata da una piccola delegazione di atleti guidata dal responsabile regionale, dt nazionale Maestro Biagio Tralli, dal Maestro Gino Clemente, dal Maestro Bartolo Telesca e dal Maestro Alfredo Falconieri.

Argento per l’ Accademia delle arti marziali e degli sport da combattimento, per l’atleta  Giuliano Marzano del Team Potentino diretto dal maestro Massimiliano Monaco. Nella specialità a contatto pieno Low Kick -71 Kg Junior, Marzano ha affrontato il campione francese Bon-Mardion Valentin.

Al suono della campanella entrambi i fighters partono decisi e motivati chiudendo la prima ripresa con un piccolo vantaggio per l’atleta francese, nella seconda ripresa l’atleta lucano prende coraggio e recupera parte dello svantaggio accumulato nella prima ripresa ma nella terza e ultima ripresa il fighter francese riesce a riprendere il mano l’incontro portando a casa la vittoria. Marzano si deve accontentare della medaglia d’argento.

Tre le medaglie di bronzo portate nel “caveau” dell’Accademia dagli atleti seguiti dal M.Savino Dibisgelia, Francesco Pio Traversi , Carmine Rutigliano e Iacoviello Vincenzo, impegnati nelle discipline a contatto leggero.

Soddisfatto dei risultati che si aggiungono al bottino degli altri due atleti lucani in maglia azzurra, sul tetto del mondo –

Michele Dichio (team Clemente) nella categoria K1 -71 kg, che dopo una prima ripresa partita in salita, recupera il match con un lavoro di strategia dettato dal suo angolo, piazzando una bellissima ginocchiata destra allo sterno del suo avversario, Chehboub Mohamed, autore in seguito di numerose scorrettezze che garantiscono la vittoria all’atleta Dichio per quella che in gergo viene definita “VSQ”;

Antonio Gravela (team Tralli)  nella specialità Low Kick -57 Junior che affronta battendo in finale l’atleta Slovacco Persolja Janez, in un match ad altissima intesità che vede prevalere l’atleta Lucano, ripresa dopo ripresa e meritare la vittoria per verdetto unanime.

Il maestro Tralli dichiara: “Chiudiamo questa manifestazione internazionale con un ottimo successo, con il debutto di Musto e Marzano in una competizione così importante con un bronzo e un argento, mentre  i due giovani atleti della Nazionale Italiana Dichio e Gravela che rappresenteranno l’Italia ai prossimi Mondiali a settembre 2018 confermano l’ottimo stato di forma e una buona preparazione fisica, sono certo che anche in questa prestigiosa competizione riusciranno a ben figurare”.

Prossimi appuntamenti per gli atleti dell’Accademia delle Arti marziali e degli Sport da Combattimento, sono per il prossimo week end al Campionato Italiano di Jiu Jitsu Brasiliano, che si svolgerà al Mandela Forum di Firenze e la due giorni dedicata alla sport, in “Piazza Sedile” a Potenza.

Kick Boxing – Coppa del Mondo WAKO 2018

Giuliano Marzano e Massimiliano Monaco - PCE 2018

Inizieranno domani le procedure di registrazione e di controllo peso per Giuliano Marzano, atleta dell’Accademia delle Arti Marziali e degli Sport da Combattimento diretta dal Maestro Massimiliano Monaco.

BIl lucano della “scuderia” Monaco, sarà di scena al “Best Fighters” di Rimini, sul ring della Kick Boxing a contatto pieno (con ammesso il knock out), in quello che viene considerato tra gli impegni più importanti per gli addetti al settore: la Coppa del Mondo WAKO 2018.
La tanto ambita Coppa del Mondo WAKO 2018
La “World CUP” dedicata agli atleti Juniores e Cadetti, si svolgerà al 105 Stadium dal giorno 14 al 17 giugno, e vedrà la partecipazione di migliaia di atleti provenienti da tutti i continenti.
Marzano, uno dei pochi atleti Lucani in gara, è pronto per questo suo esordio  su di un ring INTERNAZIONALE, ha lavorato molto duramente sotto l’egida dei tecnici Serena Lamastra, Bartolo Telesca ed Alfredo Falconieri che lo accompagneranno al suo angolo insieme al Direttore Tecnico Nazionale M. Biagio Tralli.
Traversi Francesco Pio,Iacoviello Vincenzo Rutigliano Carmine (coach DiBisceglia-Colucci), gli altri atleti in gara sotto lo stemma alato, nelle discipline a contatto leggero.
La nostra Accademia fa l’in bocca al lupo a Giuliano e a tutti gli atleti che andranno in scena. Onore a chi si sacrifica, si impegna e si batte per superare i propri limiti nelle nostre amate arti marziali.
#seeyouonthemat #fightisourlife 

Napoli Challange 2018 – Lucani around the world

“La parola per esprimere quello che pensiamo dei nostri risultati, questa è soddisfazione.”

Questa la dichiarazione di Serena Lamastra e Bartolo Telesca, dirigenti dell’Accademia delle Arti Marziali e degli Sport da Combattimento, a conclusione di un ricco Week End che ha visto gli atleti Lucani impegnati sui tatami del Napoli Challenge 2018, gara valevole per il Ranking nazionale patrocinata dall’Unione Italiana Jiu Jitsu.
Soddisfazione dovuta ai risultati conseguiti dal nostro team, piazzatosi al secondo posto nella classifica a squadre, su ben 70 team provenienti da tutta Italia. 
 
Ben 5 le medaglie d’Oro, 6 quelle di Argento e 7 i Bronzi portati in terra Lucana alla scuderia del Maestro Massimiliano Monaco, rappresentante regionale del team Budo Clan del maestro Dario Bacci. 
 
Folto il numero dei bambini che frequenta i progetti di promozione sportiva dell’ASD, tra questi si sono distinti sui tatami partenopei: 
  • Vito Sansone, Oro nei Giovanili e negli Junior
  • Oro per Emanuele Colella, protagonista di un gesto sportivo degno di nota: il piccolo Emanuele ha infatti, giunto al podio, levato dal collo la sua medaglia per offrirla al bambino contro cui aveva disputato la finale, salito al secondo gradino.
  • Argento inoltre per Gabriel Guma, Gioele Rondanini, Giulia Carlucci, Marika e Ryan Telesca, Fatima Tancredi
  • medaglia di bronzo invece per Viola e Lorenzo Monaco, Cristiano Chiriac Buccur e Gabriele Feo.
Negli adulti Tre medaglie pesanti arrivano per Gianni Molinari e Giovanni Abruzzese (nella categoria senza kimono/nogi) ed Alessia Podano (nella categoria femminile con Kimono/Gi). Podano inoltre, vista la splendida performance, a coronare l’impegno profuso e le competenze acquisite, si è vista stingere in vita la tanto desiderata cintura Blu. Importante simbolo di crescita e maturazione atletico sportiva.
Ad arricchire il bottino del Team gli argenti presi da Molinari nella categoria con Kimono/gi e Carlo Scaringella (nogi) nuovamente Bronzo anche nella categoria con kimono\gi insieme a Giovanni Abruzzese.
Nulla di fatto per Antonio Chieppa che non riesce a trovare la condizione psicofisica per esprimersi al meglio.
 
Ancora una volta le arti marziali lucane si impongono a livello nazionale in quella che è considerata la compteizione più importante del sud Italia per quanto riguarda il jiu jitsu brasiliano, che ha visto la registrazione di ben 433 atleti provenienti da tutto lo stivale.
 

Sempre tra i lucani di spicco in questa competizione, impossibile non citare Tommaso Tricarico, della Tribe Jiu Jitsu Basilicata. Il “colosso” lucano pluripremiato, cintura viola dei pesi massimi, strappa ben due ori e l’iscrizione all’Italian BJJ Open 2018 a Firenze. Nel suo team spiccano anche i risultati di Leonardo Marinelli, bronzo nella categoria adult -70 kg GI e Alessandro Lisanti nella categoria Juvenile GI -70 kg.

 

Nel frattempo a Budapest…

Nel frattempo a Budapest i nostri cari amici e partner lucani della Dynamic Center di Matera, sotto la sapienta guida del Maestro Biagio Tralli, hanno saputo farsi valere conquistando un oro ed un argento nella World Cup di kickboxing organizzata dalla WAKO. Tutto lo staff dell’Accademia delle Arti Marziali di Potenza si complimenta con gli atleti d’esempio: Antonio Gravela e Michele Dichio. Avanti così!

Prossimo appuntamento

 
Nonostante tutto, con umiltà siamo già tornati in palestra a lavorare sodo per il prossimo importante impegno (non l’unico), l’Italian BJJ Open 2018. #allenati
 
 
 

 
 

I 7 ragazzi d’oro – Aversa (NA) 2018

Dedizione e determinazione hanno contraddistinto tutti i nostri atleti che domenica mattina sono stati di scena ad Aversa (NA) in occasione della Maratona Marziale WTKA 2018.

A rendere ancora più suggestiva la location, la decisione degli organizzatori della seconda tappa WTKA di allestire il palazzetto con una gabbia rialzata.

Categorie gremite nella manifestazione dello scorso week end che ha visto circa 800 partecipanti.

La dedizione e la determinazione hanno permesso ad ognuno dei nostri fighter di rendere al meglio in questa esperienza, superando round dopo round, un match dopo l’altro.

Quando ci si dedica interamente e con sacrificio ad un’attività e lo si fa con la sola volontà di raggiungere un obiettivo ben preciso, questo non tarda a manifestarsi.

Per i nostri guerrieri così è stato, e sono riusciti tutti a farsi onore.

Giuliano Marzano – ORO
Rosally Miranda – ORO
Luca Lovallo – ORO
Simone Fabrizio – ORO
Ryan Telesca – ORO
Marika Telesca – ORO
Emanuele Colella – ORO
Angelo Giordano – ORO

Viola Monaco – ARGENTO
Gabriel Guma – ARGENTO
Daniele Russillo – ARGENTO

Gianfranco Pisciottani – BRONZO
Gherardo Spera – BRONZO

Il raggiungimento di tali obiettivi ci ha resi ancor più pronti ad affrontare la prossima sfida. L’Accademia delle Arti Marziali continua la sua stagione agonistica.

Prossimo appuntamento da annotare in agenda: il Milano Challenge – SPRING – 2018 – Sabato 28 Aprile

Il geniale spot dell’edizione FALL 2017 che riproponiamo per voi e che racchiude l’essenza del Jiu Jitsu

#trainhard #fightharder #fightisourlife 

2° Tappa – Campionato Interregionale Sud Italia – FIKBMS

Continua il percorso della nostra Accademia nella FIKBMS.

Un percorso fatto d’impegno e dedizione soprattutto da parte degli atleti che con umiltà lavorano ad un percorso di crescita marziale, senza lamentale e musi lunghi ma con grinta e tanto cuore. L’incessante lavoro, la passione e la dedizione del nostro staff alla diffusione delle arti marziali è riuscita a convogliare nel nostro clima di collaborazione altri team e realtà che condividono la nostra stessa mission.

 

 

Uniti sotto “la ali” dello stemma del team, infatti, a fare razzia domenica scorsa, gli atleti dei tecnici Gianni Befà, Bartolo Telesca, Alfredo Falconieri, Gianni Molinari, Savino Di Bisceglie, Serena Lamastra, Gerardo Dinuzzoe Francesco Margiotta, Giuseppe Liuzzi e Nicola Palermo ancora una volta insieme per una giornata all’insegna del Combattimento.

5 le medaglie d’oro per:

Domenico Colucci

Rutigliano Carmine

Dilernia Michele

Iacoviello Vincenzo (doppio oro nelle discipline light e point)

Nives Aiello Blasi

argento per:

Angelo Parisi

Giuliano Marzano (doppio argento nelle discipline light e kick)

Rosaly Rosendo Dantas – Argento kick light

Samuele Colucci – Bronzo kick light

Dilernia Francesco

Nives Aiello Blasi – nella categoria di peso superiore

bronzo per:

Rutigliano Carmine

Rocco Verrastro

 

 

La soddisfazione più grande per il nostro Direttore Tecnico M° Massimiliano Monaco riguarda il gruppo degli juniores a seguito dei difficili combattimenti sostenuti, con avversari maturi e tal volta di peso superiore. Non è nostra abitudine vantare gli argenti, ma nulla va tolto a chi con dedizione e spirito di sacrificio si impegna in modo sano in questo sport, uscendo dalla comune “zona di comfort” in cui siamo costantemente cullati, per mettersi alla prova e superare i propri limiti. Tutto questo durante una difficile fase adolescenziale.

Grazie come sempre a tutti gli sponsor, i supporter, le famiglie e i follower della nostra accademia. Nel frattempo ci prepariamo per il prossimo weekend marziale!

See you on the mat!

#keepthedreamalive

#fightisourlife

#accademiadelleartimarzialiesportdacombattimento